lunedì 1 ottobre 2007

Raccolta (in)differenziata

Circa due anni fa, i maglianesi ci avevano quasi fatto l'abitudine a dividere i vari rifiuti tra plastica, pile, carta, biologici etc. I cassonetti della spazzatura di diverso colore facilitavano la distinzione, e, sebbene ci voleva un po' prima di comprendere il meccanismo per la suddivisione dei rifiuti, alla fine la gente partecipava fieramente perchè aveva la consapevolezza di rispettare l'ambiente circostante e di riqualificare Magliano.
Ma poi si venne a sapere che quello era solo un progetto a scadenza e tutto finì come era cominciato. I maglianesi tornarono ai vecchi cassonetti e al vecchio guazzabuglio di monnezza. Ancora oggi però abbiamo tra le nostre strade i cassonetti cromati, che sinceramente non so se e come vengano utilizzati.
Non sarebbe oggi il caso di riprendere in considerazione la questione e di reinserire il progetto di raccolta differenziata in maniera duratura e continuativa tra i compiti che deve svolgere il Comune o la Municipalizzata, oppure l'Unione dei comuni?

Niccolò

4 commenti:

Related Posts with Thumbnails