In Evidenza

sabato 27 settembre 2014

"Dopo l'incidente mortale, subito il presidio permanente dei Vigili del Fuoco"

dal sito de "Il Corriere di Rieti"
Il segretario territoriale della Fns Cisl invita a concludere presto i lavori per il presidio permanente a Poggio Mirteto.


venerdì 26 settembre 2014

Una legge per le rievocazioni storiche, la richiesta della Giostra del Gonfalone

dal sito de "Il Corriere di Rieti"


giovedì 25 settembre 2014

Ancora arsenico nell'acqua

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

Ritorna l'emergenza arsenico, dopo i prelievi di acqua pubblica.




martedì 23 settembre 2014

Lista Patto per Rieti: Falcetta candidato alla Provincia con il Psi

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

Le province non spariscono. Solo che ad eleggere i rappresentanti non sono più i cittadini, ma gli stessi politici. Questo l'esito della riforma Delrio.

Nella lista dei 33 candidati ad uno dei dieci posti di consiglieri provinciali di Rieti è presente il nome di Giulio Falcetta, consigliere comunale di Magliano, inserito nella lista "Patto per Rieti", presentata dal Psi. Appoggerà il candidato presidente Rinaldi (centrosinistra), contrapposto a Nicolai (centrodestra).



mercoledì 17 settembre 2014

Il Comune rinnova l'adesione all'Aiccre

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

L'associazione raccoglie tutti i comuni e territori europei, favorendo i gemellaggi e il miglioramento dei rapporti europei.



domenica 14 settembre 2014

Due boati nel Centro Italia: due caccia militari oltre il muro del suono

dal sito Tusciaweb


Intervento della difesa aerea italiana dell'Aeronautica militare che ha scortato il volo ME214 da Ginevra a Beirut per un atterraggio di emergenza a Fiumicino. Il volo, a quanto si apprende, ha chiesto assistenza per un "problema a bordo", probabilmente per un bagaglio sospetto. I due caccia del Quarto stormo di base a Grosseto, nell'avvicinamento all'aereo hanno sfondato il muro del suono a quota relativamente bassa provocando due forti boati avvertiti a nord di Roma. Dopo l'atterraggio a Fiumicino del volo ME214, i due caccia stanno facendo rientro a Grosseto. 

L’aereo è stato scortato da due caccia militari, che si sono levati in volo, dopo aver ricevuto la segnalazione di un bagaglio sospetto a bordo. Dopo l’atterraggio nello scalo romano i passeggeri sono stati fatti scendere. Gli artificieri non avrebbero trovato nulla di sospetto. I due caccia hanno rotto il muro del suono e nella zona tra Tivoli, Guidonia e Castel Madama si è udito un fortissimo boato. Dopo l’atterraggio l’aereo è stato circondato dalle forze dell’ordine. Secondo quanto riferiscono testimoni presenti sul posto, nell’area in cui si trova l’aereo - la piazzola 846 - ci sarebbero anche diversi cecchini. Al momento gli artificieri non avrebbero trovato nulla di sospetto a bordo. Diversi voli in partenza stanno subendo qualche ritardo.


Allarme nei cieli di Roma intorno alle 14,00 quando da un aereo della compagnia libanese Mea proveniente da Ginevra e diretto a Beirut è stato annunciato il rischio attentato. E' stata la torre di controllo della cittadina svizzera ad allertare il comandante del volo della presenza in stiva di una valigia non corrispondente a nessuno dei 160 passeggeri a bordo. Per questo motivo si sono levati in volo dall'aeroporto di Pratica di Mare due caccia intercettori che hanno scortato il velivolo di linea fino allo scalo di Fiumicino.
Il fuori programma, con la presenza dei due aerei da guerra nei cieli del litorale, è stato notato con una certa preoccupazione da migliaia di bagnanti sulle spiagge di Fregene e Ostia.
Una volta atterrato, il velivolo della compagnia di bandiera libanese è stato parcheggiato in una piazzola remota, distante dai terminal. I passeggeri sono stati fatti scendere con ordine. Sono in corso le operazioni di controllo da parte dei reparti antiterrorismo della Polizia di Frontiera di Fiumicino.
Su Fiumicino sono bloccati ri rifornimenti, decolli e atterraggi.

Secondo alcune testimonianze nella zona nord della Capitale si è sentito un boato molto forte, causato dal superamento del muro del suono a bassa quota da parte dei due Eurofighter dell'aeronautica militare, alzatisi in volo da Grosseto per scortare l'aereo libanese. L’atterraggio d’emergenza è avvenuto intorno alle 14. Sono stati fatti scendere subito i passeggeri e poi sono cominciati i controlli, che non hanno dato alcun esito. 

Dal sito de "Repubblica"

La richiesta di soccorso partita dal comandante dell'aereo per un bagaglio sospetto a bordo

ROMA - Un A320 della libanese Mea (Middle East Airlines) in volo da Ginevra a Beirut scortato da due caccia dell'aeronautica militare è stato fatto atterrare a Fiumicino per un allarme bomba. L'aeromobile è stato posteggiato in una zona isolata dell'aeroporto romano dove due piste sono rimaste chiuse durante le operazioni di atterraggio di emergenza. Secondo alcune testimonianze è stato sentito un boato probabilmente dovuto al superamento del muro del suono da parte dei due Eurofighter dell'aeronautica militare nella zona nord della periferia della Capitale.


***
Sono stati avvertiti distintamente soprattutto a Roma, Viterbo, Rieti, Abruzzo, Marsica. I due rombi, simili allo scoppio di un’esplosione, sono stati sentiti uno dopo l’altro. Talmente forti da mettere in allarme chiunque li abbia sentiti. I centralini delle caserme dei carabinieri e dei vigili del fuoco sono stati letteralmente presi d’assalto. Il fragore avrebbe fatto tremare i vetri di case e ristoranti. A Bagnaia è stato necessario l’intervento del 118 in un agriturismo, per una persona che ha avuto un malore subito dopo la doppia deflagrazione. Secondo le forze dell’ordine, si sarebbe trattato di due aerei caccia che hanno infranto la barriera del suono, provocando la violenta onda d’urto. Nessuna esplosione e nessun pericolo.

Boato Roma: avvertito su parte del Lazio, si attendono dettagli – 14/09/2014 - Pochissimi minuti fa a Roma, in provincia e su parte del Lazio è stato avvertito e segnalato qualcosa di molto insolito che, a quanto pare, ha turbato una Domenica tranquilla di sole e caldo. Una serie di fortissimi boati sono stati segnalati sia a Roma, sia in provincia che in altre zone del Lazio, come a Viterbo e nel viterbese. Potrebbe seriamente trattarsi di un boom sonico, ovvero un aereo che supera la barriera del suolo che vola a quote “non elevate", non resta che attendere ulteriori aggiornamenti e restare in attesa per capire le cause della serie di boati.

Non si è trattato quindi di un terremoto, sebbene molte persone abbiano pensato ad una scossa sismica. L’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia non ha segnalato alcun movimento tellurico nell’area.

martedì 2 settembre 2014

Demografia: maglianesi stranieri


Lo stallo demografico di Magliano coinvolge anche gli stranieri. Il loro numero, al 31 dicembre 2012, corrisponde infatti a quello del 2010, cioè 341.

Secondo gli ultimi dati Istat, a fine 2012, ci sono 155 uomini e 186 donne, iscritti come stranieri residenti nel nostro paese. Le iscrizioni, nel 2012, sono avvenute per nascita (6 iscrizioni), per cambio di residenza da altri comuni (9) e dall'estero (23), per altri motivi (50) per un totale di 88 iscritti stranieri. Le cancellazioni sono avvenute per spostamento in altri comuni (23) e all'estero (1), acquisizione di cittadinanza italiana (9) e altre cause (9), per un totale di 42 cancellazioni. 

In rapporto ai 3890 residenti totali a Magliano alla data del 31 dicembre 2012, gli stranieri (341) corrispondono al 8,76% della popolazione, in linea con gli anni passati.

Passando ad analizzare i rispettivi gruppi etnici, rimane in prima posizione la comunità romena, con 172 iscritti (ben 20 in più rispetto ai due anni precedenti, costituente da sola più del 50% di tutti gli stranieri, ed il 4,4% di tutta la popolazione maglianese). Le altre comunità presenti a Magliano sono quella marocchina (30 iscritti), albanese (25), polacca (21), macedone (21), ucraina (12).
Presenti anche ulteriori 30 nazionalità con meno di 10 iscritti. Tra questi sono nostri concittadini anche 7 malgasci, 6 nepalesi, 4 angolani, 2 algerini (e molti altri).

Niccolò

Post di analisi sugli anni precedenti: anno 2010anno 2009, anno 2008, anno 2007
Related Posts with Thumbnails