In Evidenza

lunedì 28 aprile 2008

Pagelle partita domenicale...

Era da tanto che non si vedevano le pagelle su Sabinamente, vi rinfresco la memoria.
BEHEADED TEAM:Sabbatini,Buchetto,eroli,massarelli,polak.
ZAPPA TEAM:Bardo,Dalla Muta,Pagliani,Giovanni,Pedro.
Risultato: vince lo zappa team di 5 gol..
Spettatori:12(paganti 0)
Note:do re mi fa sol....

Buchetto 6,5:alterna grandi parate a momenti di relax i compagni a volte nn capiscono quello che dice a causa della sua parlata strana.ORATORE
Sabba 7:il puntero ci prova in tutti i modi(a volte riesce pure) ma la squadra nn lo sostiene tanto che finisce davanti e indietro senza meta.VIAGGIATORE
Massarelli 7--:"lello" gioka molto di sponda si sacrifica come mai e prova anke a far male finisce per sprecare energie senza risultato.POWERADE
Polak 6+:è giovane e si farà, ma i momenti di buio sono maggiori di quelli di luce..ECLISSE
Eroli 6:Boscio delude è nervoso forse preso da altri pensieri tanto ke sbaglia gol che anke i giokatori dei "pulcini" farebbero.EX GALLO CEDRONE

Giovanni 8+:mosca direbbe...AH! come gioca giovanni, infatti corre per tutti e a tutto campo.MARATONETA
Pagliani 8:sfata il mito che lo voleva perdente inventa giocate importanti e brilla di luce propria.STELLA
Pedro 8:il voto è la media tra le disrtazioni difensive clamorose e i numeri che offre davanti.realizza numerosi gol che gli consentono di superare Borriello e andare a vincere la classifica marcatori.TREZEGUET
Dimuta 8+:Rimessi i vecchi calzettoni rosa fiorisce a primavera e sfodera una prestazione ottima le sue lunghe leve arrivano ovunque si allunga ovunque.MISTER FANTASTIC
Bardo:io il voto non me lo metto ma pedro me deve paga l'aperitivo per tutti gli assist.....

l'inviato dal campo alessio bardo.

Sono arrivate...

Disponibili da oggi le magliette "settimana maglianese" !!!
Ricordiamo che acquistandola con un piccolo contributo, che deciderai tu, aiuterai i ragazzi del comitato e potrai dire anche tu di aver partecipato attivamente alla manifestazione!!!

sabato 26 aprile 2008

SE VUOI DARE UNA MANO AL COMITATO
ED ENTRARE NELLO STAFF ORGANIZZATIVO DELLA FESTA
LASCIA UN MESSAGGIO NEI COMMENTI
DAI RAGAZZI ABBIAMO BISOGNO DI VOI!!

Magliano bellissima dall'alto!

Google Maps ha aggiornato le sue immagini satellitari. Ora è possibile vedere Magliano in tutta la sua bellezza!


venerdì 25 aprile 2008

Il Velino sull'indagine per concussione

Da "Il Velino" del 22 aprile

Dalle prime pagine dei quotidiani di Rieti torna la vicenda degli amministratori del Comune di Magliano Sabina, indagati per concussione in merito alle presunte tangenti richieste a un imprenditore locale per ottenere dalla commissione Edilizia il via libera a nuovi insediamenti commerciali. Per l’architetto R. G., componente della commissione, è stato chiesto il rinvio a giudizio, mentre per il sindaco e il capo dell’ufficio tecnico è stata chiesta l’archiviazione.

mercoledì 23 aprile 2008

Nuovi alloggi popolari nel Lazio: Magliano compresa

Dal sito Mondocasablog.com

Regione Lazio approvati 5.422 nuovi alloggi in 65 comuni

Approvato dalla Giunta Regionale un programma di edilizia residenziale agevolata volto alla costruzione di complessivi 5.422 nuovi alloggi nel Lazio, per un finanziamento totale di 73.197.000 euro. I fondi vengono destinati a imprese edili e cooperative che potranno così costruire case a prezzi agevolati, consentendone così l’acquisto a prezzi inferiori a quelli di mercato da parte di persone appartenenti a categorie che hanno difficoltà ad accedere al credito. In media una casa da 100mq sarà sul mercato ad un prezzo di 200 mila euro. Con il via libera a questa misura vengono quindi così destinati: in Provincia di Roma, 26.460.000 € per 1.960 nuovi alloggi realizzati da 106 operatori; in provincia di Latina, 17.293.500 € per 1.281 nuovi alloggi realizzati da 62 operatori; in provincia di Frosinone, 11.488.500 € per 851 nuovi alloggi realizzati da 50 operatori; in provincia di Viterbo, 9.828.000 € per 728 alloggi realizzati da 37 operatori; in provincia di Rieti, 8.127.000 € per 602 alloggi realizzati da 29 operatori. [...] In Provincia di Rieti, si costruirà nei territori di 4 comuni che sono: Borgovelino, Fara Sabina, Magliano Sabina, Rieti. Laddove, nelle amministrazioni interessate, non si potesse attuare il piano per mancanza di aree disponibili, entro i 13 mesi seguenti la pubblicazione della delibera di finanziamento, si avvierà la Conferenza dei servizi per individuare accordi di programma atti a localizzare spazi idonei. Questo programma di edilizia agevolata è stato reso possibile attraverso l’utilizzo di mutui agevolati e contributi regionali, a favore delle cooperative ed imprese di costruzione: un intervento regionale idoneo a determinare un volume cospicuo di investimenti.

martedì 22 aprile 2008

RASSEGNA ROCK... il ritorno

Tornerà, all'interno della "Settimana Maglianese" la "RASSEGNA ROCKE", evento che in passato ha sempre riscosso un ottimo successo.
Abbiamo deciso di pubblicare all'interno di questo blog storie e info riguardo ai gruppi che saranno presenti.
Iniziamo dai Greenapple, ottimo gruppo della scena romana. Se volete farvi un idea circa la loro musica cliccate su

LA STORIA
I Greenapple nascono da un’idea di Mauro Buono e Riccardo Pulcini quando, ancora liceali si avvicinano alla musica per esprimere la loro creatività e tentare una ribellione pacifica contro le omologazioni sociali e le convenzioni tacitamente riconosciute. Non a caso, i primi brani composti dal duo risentono fortemente dell’influenza di un genere al momento molto in voga, il rap. Con il passare del tempo il gruppo intraprende un’importante crescita musicale che lo fa tendere verso un genere più melodico, seppur con contaminazioni blues. Si lavora soprattutto in studio per cercare delle proprie sonorità e trovare un certo feeling tra gli strumenti. Così le esibizioni dei Greenapple si intensificano e il gruppo comincia a conoscere palchi importanti come l’Alpheus e il Blues river. Si classifica secondo al Blue Note festival e appare diverse volte in televisione nella trasmissione di Enrico Capuano, Radio Casbah. Così il gruppo trova un assetto che gli consente di sviluppare il proprio sound, un incrocio tra rock e musica da cantautore, e riesce ad inserirsi negli spazi dedicati alla musica originale del circuito romano. Si esibisce, così, tra i tanti locali, al Proibizionismo, al Radio Londra, al Qube, all’Alcatraz, alla Stazione Birra, all’A.I.D.A. in formazione acustica, e a diversi festival e manifestazioni musicali. Forti dell’esperienza, della maturità e dell’armonia raggiunta tra i propri componenti, il gruppo decide di registrare un Demo nell’estate del 2005 che riscontrerà critiche positive da parte di numerose riviste e giornali che si occupano del settore musicale. Attualmente i Greenapple sono sempre impegnati in diverse serate a Roma e provincia e continuano a nutrire ambizioni discografiche.

LA FORMAZIONE.
Riccardo Pulcini VOCE E CHITARRA ACUSTICA Carlo Tacconelli VOCE e TASTIERE Mauro Buono BASSO Paolo Salvati CHITARRA ELETTRICA Saul Greco BATTERIA E PERCUSSIONI.

Appuntamento con con loro e con gli altri gruppi emergenti partecipanti alla rassegna
VENERDI 16 MAGGIO - ORE 21:00
PIAZZA GARIBALDI - MAGLIANO SABINA

domenica 20 aprile 2008

STIRPE SABINA SOFTAIR IN CAMPO!



Oggi presso la pineta comunale l'Associazione " Stirpe Sabina Softair" e' scesa in campo per una giornata all'insegna del divertimento che ha richiamato numerosi partecipanti. Anche un gruppo softair di Calvi ha partecipato alla divertente giornata.La mattinata inoltre e' stata allietata da porchetta e bevande fresche per i partecipanti.
Le foto della mattinata le puoi vedere su:

venerdì 18 aprile 2008

INDOSSA SETTIMANA MAGLIANESE !!

ACQUISTA LA MAGLIA UFFICIALE DELLA
SETTIMANA MAGLIANESE.
IL PREZZO LO DECIDI TU!!!
CON IL TUO AIUTO CONTRIBUIRAI A RENDERE MIGLIORE L'EVENTO.

info e prenotazioni...lascia un mex nei commenti

giovedì 17 aprile 2008

APPUNTAMENTO DOMENICA 20 PRESSO LA PINETA COMUNALE!
L' Associazione Sportiva Dilettantistica "STIRPE SABINA SOFTAIR" vi aspetta dalle ore 10.oo per farvi provare le emozioni di questo sport.
In loco potrete noleggiare le attrezzature dell' Associazione con cui cimentarvi in divertentissime e avvincenti battaglie!
un' unica raccomandazione:
e' consigliabile indossare anfibi, tuta mimetica e berretto o sottocasco, o comunque indumenti comodi e pratici, considerata l' ambientazione del gioco.
VI ASPETTIAMO!

Piano Regolatore Regionale per Magliano

Il discorso sul piano regolatore e sullo sviluppo di Magliano, già sorto in precedenza sul blog, necessita, se vuole essere analizzato in maniera completa, di prendere in considerazione i testi normativi che organizzano tale sviluppo. Pubblichiamo quindi il piano regolatore regionale nella parte in cui affronta le tematiche relative alle zone intorno a Magliano (per leggere l'intero testo riguardante la Valle del Tevere clicca qui).

[...] Art.29 Ambito di Borghetto e di Foglia (Civita Castellana, Magliano Sabina)
Area vasta d'interesse paesistico incentrata sulla piana del Tevere e sui fronti collinari di bordo, nella quale la tutela è finalizzata alla conservazione del paesaggio agrario della valle delle emergenze paesistiche di Foglia, Borghetto e Magliano, delle zone di connessione e della cornice collinare.
In particolare per l'unità elementare di paesaggio F7 (Castello di Borghetto) la tutela è finalizzata alla conservazione dello sperone tufaceo emergente dalla pianura del Tevere e dei resti di un castello fortificato posto su di esso in mezzo a rigogliosa vegetazione.
Per l'unità elementare di paesaggio F8 (Castello di Foglia) la tutela è finalizzata alla conservazione del nucleo fortificato di Foglia nella sua collocazione di sperone al limite dell'altipiano rivolto verso il Tevere.
Sono zone di non trasformabilità (cfr. art. 16 A) il versante del ripiano tufaceo che si affaccia direttamente sul Tevere, sul lato destro orografico e l'altopiano circostante il castello di Foglia. Di conseguenza è stralciata dal P.R.G. di Magliano Sabina la previsione di insediamento residenziale in località Piantoneto, nonché le previsioni di completamento e nuove edificazioni circostanti il castello, perché in contrasto con gli obiettivi di tutela del castello di Foglia (cfr. Elab. E/3c).
Le aree residue sono zone a trasformabilità limitata e seguono le previsioni dei P.R.G. nei limiti dell’art.16 B). Le aree vallive della piana del Tevere, comprese tra l'autostrada del Sole e la ferrovia Roma - Firenze, sono riservate esclusivamente all'attività agricola e le norme per la edificazione nei P.R.G. non possono superare i valori indicati nella sottozona b1 di cui all'art. 16 B, con l’esclusione della facoltà di cui al punto f).
In dette zone sono consentite tuttavia le attrezzature di cui all'art18 per la fruizione dei beni ambientali. Sono consentite solo limitate opere idrauliche per gli usi irrigui, l'apertura di viabilità locali non superiori a ml 4 di sezione, la realizzazione di depuratori ed impianti sportivi, restano esclusi altri usi anche provvisori delle aree quali discariche, depositi materiali, estese superfici asfaltate, ecc.
Non sono attuabili nel P.R. G. di Magliano Sabina, le zone per insediamento residenziale in località Grillini perché contrastanti con la finalità della tutela dei margini agricoli e del primo fronte collinare della valle del Tevere (cfr. E.3C). Per essi si propone la rilocalizzazione allo esterno dell'ambito di tutela C6.
In dette aree si prevede inoltre :
il recupero e restauro del castello di Borghetto con destinazione a verde attrezzato per funzioni di interesse sociale e culturale anche in rapporto alle esigenze degli abitanti degli insediamenti circostanti il recupero e restauro del castello di Foglia con utilizzo ad attrezzature ricettive e turistiche connesse con apposita viabilità di servizio e accesso pedonale all'area di servizio Tevere, per offrire possibilità di sosta e di primo contatto con le risorse paesistiche della valle al turismo di transito.

Si richiama l'esigenza della tutela dei molteplici punti di vista panoramici presenti nell'ambito dal centro di Magliano verso la valle e dal per corso autostradale verso i castelli di Foglia e Borghetto.

mercoledì 16 aprile 2008

DAL SITO DI EURONEWS!!!!!

Guardate un po' ieri chi ha fatto il giro d'Europa all'interno del notiziario del famoso canale EURONEWS...

GEGGIO SEI IL NUMERO 1 !!!!!!!

lunedì 14 aprile 2008

Politiche a Magliano

Riportiamo i risultati elettorali per ordine di preferenze:

CAMERA:

3056 aventi diritto al voto
2450 votanti (80,17)

Popolo delle libertà 1027
Partito Democratico 854
Sinistra Arcobaleno 112
Unione di Centro 97
La Destra 89
Italia dei Valori 70
Partito Socialista 35
Partito comunista dei lavoratori 20
Forza Nuova 14
Sinistra Critica 8
Partito di Alternativa Comunista 7
Partito Liberale Italiano 5
Aborto no grazie 5
Unione Democratica dei Consumatori 4
Per il Bene Comune 3
Movimento per l'Autonomia 1



SENATO:

2812 aventi diritto al voto
2251 votanti (80,05)

Popolo delle Libertà 959
Partito Democratico 824
Sinistra Arcobaleno 95
Unione di Centro 79
La Destra 70
Italia Dei Valori 60
Partito Socialista 22
Partito Comunista dei Lavoratori 18
Sinistra Critica 12
Partito Liberale Italiano 9
Forza Nuova 7
Per il Bene Comune 5
Movimento per l'Autonomia 5
Unione Democratica dei Consumatori 2

venerdì 11 aprile 2008

Niente più geometri a Magliano

Pubblichiamo anche qui questa notizia al fine di darne la massima diffusione. Al contempo ribadiamo la nostra posizione in passato già espressa: la prima classe di Geometri, come confermato da delibere provinciali e regionali, deve rimanere a Magliano Sabina.

da maglianoinsieme.blogspot.com

Da "Il Messaggero"
di RAFFAELLA DI CLAUDIO

L’istituto per geometri di Magliano Sabina non avrà la sua prima classe. Per l’anno 2008-2009 l’ufficio scolastico regionale ha deciso di attivare il corso solo presso il polo didattico di Poggio Mirteto. Quando pensavano di avercela fatta, essendo riusciti a raccogliere 20 iscrizioni, i maglianesi si trovano a far fronte all’ennesimo ordine d’arresto da parte dell’ufficio regionale. Ma il sindaco Angelo Lini e il consiglio d’istituto non ci stanno.
Era iniziato tutto lo scorso dicembre, quando nell’approvare il piano di dimensionamento della rete scolastica provinciale, l’ufficio scolastico regionale aveva stabilito il trasferimento dell’Itg di Magliano a Poggio Mirteto. I maglianesi erano insorti, ottenendo rassicurazioni circa l’apertura del corso che «solo per un semplice errore di interpretazione - aveva dichiarato il 24 gennaio Maria Pia Bucchioni, direttore per l’istruzione della Regione Lazio - era stata bloccata. Comunque il problema - aveva poi aggiunto - è superato». Ad assicurarlo c’era anche un decreto, datato 24 gennaio, al quale oggi Lini si appiglia. L’unico ostacolo da saltare sarebbe stato il numero degli iscritti. Fino al 4 marzo. Giorno in cui la dirigente dell’istituto comprensivo di Magliano, Anna Bertini, ha ricevuto una nota della dirigente dell’ufficio scolastico regionale, Anna Palomba. Qui si legge che la prima classe per Geometri si sarebbe attivata presso l’Itc di Poggio Mirteto, anziché presso l’Itc di Magliano Sabina, e che la sezione dell’Itg sarebbe andata ad esaurimento senza la formazione della prima. Ecco allora che il sindaco Lini e il consiglio d’istituto scrivono, oggi come a dicembre, all’ufficio scolastico regionale e provinciale. Chiedono chiarimenti ed esprimono contrarietà circa una decisione che vanifica gli sforzi profusi dall’intera comunità maglianese. Perché a niente sembra essere servita la campagna iscrizioni e la mobilitazione scattata in difesa dell’Itg che da dicembre 2007 ai primi giorni di febbraio, ha coinvolto studenti, genitori, amministratori, associazioni e partiti politici. Come del tutto inutili paiono essere le 20 adesioni raccolte dall’istituto omnicomprensivo di Magliano che dal prossimo anno sarà attivo a Magliano. Che fine faranno gli studenti che avevano preferito il Geometri di Magliano alle altre scuole?
«Il sindaco - si legge nella missiva sottoscritta insieme alla presidente del consiglio di istituto, Mafalda Boccoli - invita a fornire chiarimenti al fine di poter dare risposte certe agli interessati». E poi precisa che «qualora non si tratti di un errore di interpretazione, la vicenda denota una totale incoerenza tra quanto le istituzioni locali hanno programmato e l’effettiva attuazione dei programmi e che, questa seconda ipotesi, risulta essere in netto contrasto con le motivazioni che hanno portato ad istituire un istituto omnicomprensivo a Magliano». Senza parlare del danno alla collettività che, di sicuro, non sarà fatto cadere nel nulla. Perché, di sicuro, non finisce qua.

mercoledì 9 aprile 2008

Via S. Lorenzo: inversione di marcia o di intenti?

Il cambiamento del traffico a Via Roma ha generato non pochi problemi per la mobilità delle autovetture dei maglianesi (tra tutti la congestione dell'incrocio 'de fori porta'). Vista la posizione assunta dall'amministrazione di non cedere alle pressioni di 400 firmatari (vado a memoria) a favore del ripristino del doppio senso di circolazione a Via Roma, s'era presa in considerazione l'idea di invertire il senso di marcia a via S. Lorenzo, per permettere a chi si immette da Via Roma verso piazza di poter tornare indietro, senza dover per forza passare per Via XIII Giugno. Passa il tempo, passa il bilancio, ma questa decisione ancora non è stata messa in atto. A questo punto mi chiedo: di quanto tempo c'è bisogno per poter cambiare il senso di marcia a quella strada? Tutti questi mesi? Sicuramente no, dico io. Che non ci sia stata allora una "inversione di intenti"? Che almeno si sappia. Non aspetteremmo invano.

Niccolò

lunedì 7 aprile 2008

Ratti ancora in azione!!!

Questa domenica nuova battaglia al casale dell'amico lorenzo!

Una bellissima mattinata passata all'insegna dell'amicizia e della goliardia!

Una passione che ci sta prendendo sempre di piu' e che speriamo durera molto a lungo!

Stiamo preparando un blog dedicato per si che ognuno possa avere tutte le informazioni che vuole sulla nostra associazione e per dare un punto di riferimento ai nostri iscritti!

Per il resto invito tutti quelli che vogliono saperne di più a contattarci!


P.S. per tutti quelli che c'erano...se avete un ricordo o un episodio da raccontare postatelo e lo vedrete sulla home page!!

DOMENICA 20 APRILE

Pineta Comunale

Vieni a provare le emozioni del softair

francesco.

Sta arrivando la tana...

domenica 6 aprile 2008

La Settimana Maglianese su GoSabina

Il programma della Settimana Maglianese è presente anche su GoSabina, il portale web della Sabina, dove vengono segnalati eventi, sagre e appuntamenti del nostro territorio. Se conoscete altri portali dove poter pubblicizzare ancora di più la festa vi invitiamo a segnalarcelo con lo spazio commenti o presso le nostre mail.

venerdì 4 aprile 2008

Dal Corriere di Rieti

Pubblichiamo di seguito gli articoli apparsi sul Corriere di Rieti.

di Beatrice Masci
MAGLIANO SABINA - Credeva che il padre fosse morto. Oggi lo ritrova in carcere in Moldavia, dove deve scontare una pena di dieci anni per truffa. E’ l’incredibile storia di Matteo, che da tanti anni vive a Roma, e di suo padre, Giovanni (per tutti Gianni) Giuliani. Una storia che don Cesare Lodeserto sta seguendo con impegno e passione da tanti anni, nella speranza che si risolva al più presto, anche perché Gianni ha già avuto tre infarti. “Alcuni giorni fa - racconta don Cesare che da 24 ore è tornato in Moldavia - mi ha telefonato Matteo Giuliani raccontandomi tutta la sua incredibile storia. Credeva che il padre fosse morto, quando, tredici anni fa, aveva iniziato a cercarlo. Da allora vive a Roma. Solo in questi giorni, grazie agli articoli sui giornali e forse agli amici che gli sono rimasti a Magliano Sabina, ha appreso tutta la storia e mi ha contattato. Vuole assolutamente venire in Moldavia e mi ha detto di avere già contattato un avvocato. Nei giorni scorsi si sono fatti vivi anche due fratelli di Giovanni Giuliani e, a quanto mi risulta, si sono messi in contatto con le autorità di Magliano Sabina. Questa assurda vicenda potrebbe terminare nel migliore dei modi”. Matteo Giuliani, 25 anni, papà di una bambina di tre, Martina, vive come in un sogno. “Ho appreso l’intera vicenda tramite internet e ho subito contattato don Cesare - racconta -. Di mio padre non avevo più notizie da quando, all’epoca avevo appena dodici anni, i miei genitori si separarono. Una situazione assurda per un bambino. Io volevo vederlo, trovarlo, ma non avevo appigli e non sapevo a chi rivolgermi. Addirittura credevo che mio padre fosse morto”. E invece lo ritrova vivo, ma rinchiuso in un carcere moldavo. “Ho già contattato un avvocato - spiega Matteo che, dopo tutti questi anni di silenzio, non intende perdere un secondo -. Voglio aiutare mio padre e riportarlo al più presto in Italia a conoscere la sua nipotina. Aspetto che don Cesare mi dia l’ok per andare in Moldavia per incontrare papà. Da solo non posso far nulla, per questo non sono ancora partito. Spero sia questione di ore o al massimo di qualche giorno, perché ho tanta voglia di rivederlo”. Matteo non sa che la Farnesina sta seguendo il caso e che addirittura ha convocato per la settimana prossima una delegazione di maglianesi: “Sono veramente felice, ogni aiuto è ottimo e l’impegno della Farnesina può accelerare i tempi”. Dunque per Gianni Giuliani, nell’attesa e nella speranza di un lieto fine, c’è ora la felicità per un figlio ritrovato e addirittura per scoprirsi nonno di una bambina di tre anni. Visti i presupposti la situazione potrebbe finire nel migliore dei modi. Migliore dei modi che potrebbe non voler dire scarcerazione ma forse estradizione in Italia. In questo modo Giovanni potrebbe non solo curarsi ma stare comunque vicino al figlio e ai propri familiari. Intanto, il caso dovrebbe arrivare sul tavolo dell’ambasciatore italiano a Bucarest (Romania) già dalla prossima settimana. La comunità maglianese dopo aver appreso la notizia che Giovanni Giuliani è rinchiuso da anni in un carcere di Chisinau, la capitale, si sta mobilitando per aiutarlo. L’uomo, originario di Magliano, ha vissuto nel centro sabino fino agli anni ’80, poi di lui si erano perse le tracce. A dire dove era finito è stato don Cesare Lodeserto, sacerdote della fondazione “Regina Pacis”, che ha già informato della situazione il ministro degli Esteri Massimo D’'Alema. Giovanni, 65 anni, è accusato di truffa. Una prima sentenza lo aveva condannato a 15 anni. Sentenza poi annullata dalla Corte di Strasburgo. Perciò è arrivata la condanna a 10 anni ed anche contro quella c’è un ricorso pendente alla Corte Europea. Intanto però Gianni, secondo quanto affermato da don Cesare, è allo stremo. Ha avuto tre infarti e le sue condizioni di salute sarebbero critiche. Per questo è stato chiesto, “al di là delle valutazioni di tipo giuridico”, al governo di fare qualcosa. La strada più percorribile sembra quella di chiedere il trasferimento in un carcere italiano e non tanto la grazia. A Magliano Sabina, intanto, prosegue la raccolta delle firme per l’appello a D’'Alema.

di Paolo Di Basilio
MAGLIANO SABINA - La prossima settimana una delegazione di maglianesi sarà ricevuta negli uffici del ministero degli Esteri per parlare del caso di Gianni Giuliani, l’uomo originario di Magliano recluso in Moldavia. Un appello a muoversi per chiedere un trattamento più umano per Gianni e, se possibile, l’estradizione. Uno dei tanti tentativi fatti dopo la lettera, inviata la scorsa settimana, da don Cesare Lodeserto al ministro degli Esteri, Massimo D’'Alema. Un tentativo che sembra aver fatto centro. Ieri mattina uno degli estensori dell’appello è stato contattato telefonicamente da un funzionario della Farnesina. Dopo averlo messo a conoscenza che da mesi il ministero si sta occupando del caso, si è detto soddisfatto che dalla terra d’origine di Giuliani si sta muovendo qualcosa. La questione è già sul tavolo dell’ambasciatore italiano a Bucarest che è competente anche per la Moldavia. Per il momento, viste le condizioni di salute di Gianni, hanno detto dalla Farnesina è importante aiutare quest’uomo anche facendogli sentire la vicinanza della sua terra. Per il resto il funzionario ha organizzato un incontro con una delegazione di maglianesi per mercoledì alle ore 10: in quella sede i membri del comitato che sta sorgendo per aiutare Gianni verranno messi a conoscenza dello stato delle trattative e delle azioni avviate verso la Moldavia. Per ottenere l’estradizione - che sembra la via più percorribile - bisogna però sciogliere dei nodi che sarebbero legati alle pene accessorie comminate a Giuliani che è accusato di truffa.

di Paolo Di Basilio
MAGLIANO SABINA - “Bisogna chiedere la garanzia che un detenuto italiano venga trattato nel rispetto di tutti i diritti umani”. Non sta in prima linea ma il tema legato a Gianni Giuliani è arrivata pure sul suo tavolo. Ma il sindaco di Magliano Sabina non si sbilancia più di tanto anche perché di documenti ufficiali sulla vicenda ne ha avuti veramente pochini. “Nei giorni scorsi - dice il primo cittadino - ho ricevuto via fax la copia della lettera inviata da monsignor Cesare Lodeserto al ministro degli Esteri. Tutto qui. E’ poco per chiedere al Comune azioni ufficiali, aspettiamo notizie dall’ambasciata e dalla Farnesina”. Per il sindaco perciò non bisogna “entrare nel campo della vicenda giudiziaria che deve fare il suo corso”, ma “puntare sull'aspetto umanitario”. Per questo il primo cittadino lancia un appello “affinché il detenuto Giuliani venga trattato nel rispetto dei diritti umani”. Per quanto riguarda i processi e l’eventuale estradizione “ci sono organi competenti che possono occuparsene avendo a disposizione tutta la documentazione”. Per il momento - conclude Lini - “abbiamo a disposizione solo le notizie che ci ha fornito monsignor Lodeserto. Per presentarci davanti alla diplomazia ci vuole di più. Il tutto - conclude ribadendo il concetto il sindaco d i Magliano- “chiedendo un trattamento umano per l'uomo”.

Softair all'arrembaggio

Partenza sprint per l'associazione "Stirpe Sabina Softair". La scorsa domenica i goliardi "ratti" nostrani hanno potuto scoprire per la prima volta la bellezza di questo sport. Lasciati indietro tutti gli stravizi e gli acciacchi del sabato sera, si dirigevano verso il "campo di battaglia" locato in zona Giglio, vocabolo S. Biagio. L'entusiasmo li guidava verso questo gioco tanto atteso ma finora mai provato. Tutta la mattinata è stata un susseguirsi di imboscate ed eroiche imprese, con vittorie al cardiopalma. Nulla da aggiungere... o forse sì: domenica si continua!

Next mission domenica 6 "Attacco al casale"

Stirpe Sabina Softair (Lorenzo e Niccolò)

Sabinamente alla radio...

Grande serata quella di giovedi 3 Aprile che ci ha visto ospiti del programma "The House Of Love", condotto su RADIO PUNTO ZERO dai nostri amici Kim e Rossano Carotenuto. Tra una canzone e l'altra entrambi i condutori, hanno trovato il modo di parlare della nostra associazione, ma sopratutto della settimana maglianese. Memorabile performance di Kim che ad un certo punto afferma che la Brigata Manlio sta organizzando l'evento!!

Grazie a Riccardo per avermi fatto compagnia e a Kim e Rossano per l'ospitalità e le belle parole spese.Alla prossima!

Come al solito vi lascio qualche link per saperne di più, anticipando future iniziative da fare insieme come quella relativa alla prevenzione agli incidenti del dopo-disco.

http://www.myspace.com/vjkim

http://www.rossanocarotenutodj.com

http://radiopuntozero.net

francesco

giovedì 3 aprile 2008

Riceviamo e pubblichiamo...

All'Associazione "Sabinamente":

Nel desiderio di soddisfare alcune curiosità che non tutti possono sapere, vi rendo partecipi, di quanto scritto, a riguardo dello Stendardo della Confraternita di Sant'Antonio Abate.
Nel festeggiare l'assegnazione temporanea dello stendardo, sicuramente nessuno si è mai chiesto: ma chi è l'autore?
Nel 1946, allora appena ventenne, il Signor Falcetta Renato, consorte di Maria Panetta (mia cugina) mi ha pregato di fare questo stendardo, perchè allora era il presidente della Confraternita, ed è stato pattuito il compenso di un quintale di farina.
Questo è quanto per la storia della Confraternità che sicuramente pochi conoscono.
Chi sono? Vittorio Gambosi, età anni 82, orgoglioso di essere vostro concittadino!

martedì 1 aprile 2008

Programma definitivo della Settimana Maglianese

Maggio si avvicina e questi giorni delle vacanze di Pasqua sono stati fondamentali per perfezionare gli ultimi eventi della festa. Possiamo adesso pubblicare il programma della festa, aggiornato con le manifestazioni aggiunte di recente. Questo programma è pressochè definitivo. Non sono perciò previsti cambiamenti, a meno che non si verifichino cause di forza maggiore...

per vedere il programma completo vai su:

www.settimanamaglianese.blogspot.com




Related Posts with Thumbnails