In Evidenza

lunedì 31 dicembre 2007

Buon 2008 da Sabinamente



Sabinamente augura a tutti
un felice anno nuovo!

sabato 29 dicembre 2007

ciao adam smith pub...

Tra pochi giorni, uno dei luoghi storici di Magliano sparirà. L'Adam Smith, o meglio "er pabbe", ci saluta. Per i ragazzi della mia generazione, che il pub lo hanno trovato bello che avviato, l'Adam rappresentava una sorta di punto di arrivo. Una volta che iniziavi ad andarci assiduamente assieme ad i tuoi amici, allora voleva dire che eri cresciuto, e dai giardinetti potevi fare il "salto di qualita". Potevi anche tu andare "lassù do stanno quelli grossi" e iniziare a vedere gente diversa.
Ognuno di noi ragazzi maglianesi non può che dire di avere ricordi di mille splendide serate passate davanti ad una birra fino a mattino.
Serate con Marco che faceva lo show e si dimenticava sul tavolo ogni singola cosa che aveva in tasca. Serate con Lollo che faceva girare tutte quelle che passavano. Serate ad aspettare che Nicola finisse la birra. Serate toccata e fuga a prendere una cosa al volo prima di andare a nanna. Serate che non avevamo ne macchina ne motorino e ci toccava tornare a casa a piedi. Serate a pedalare con il SI perche avevi paura finisse la miscela.Serate che andavi su e a seconda se tua squadra aveva vinto o aveva perso, prendere o essere preso per il c..o da berone e maurizio.
Tutte serate che non potranno piu' ripetersi e che sono sicuro con il passare del tempo ci mancheranno sempre di più.
Leggo sui blog, in questi giorni, che ai nostri genitori mancano le osterie di una volta, dove ci andavi per bere e scambiare una parola...beh il pub era la nostra osteria.


Un saluto allo chef, a marilla e berone, e un pensiero a vittorio, per tutte le serate della mia vita passate "ar pabbe".


francesco.


p.s. chiunque voglia puo' lasciare un suo personale ricordo dell'Adam Smith tra i commenti.

giovedì 27 dicembre 2007

PAGELLONE

Ieri mattina si è svolta una amichevole post natalizia tra "vecchi" e "giovani", la vittoria dopo tante batoste è andata ai vecchi che vincono con due gol di scarto.
Vecchi:bersani,pajani,rimpallini,bardo,boscio.all.sig.binnolo
Giovani:marietto,giovanni,makelele,calabrini,pedro.all. sig. caso
Bersani voto 5,5:La partita inizia con la pioggia e fa delle papere assurde poi arriva il sole e fa delle papere assurde dicendo che il sole lo disturba...giuliacci
Cesarini voto8,5:Rientra dopo l'infortunio patito al ginocchio,dopo i primi minuti nei quali spezza il fiato si scatena e fa la differenza con numeri magici....harry potter
Pajani voto 7:lui crede di aver giocato male ma la sua prestazione è a tutto campo corre per tutti e fa qualche giocata ottima.Gli manca solo la laurea in contrasti e cattiveria...laureato
Boscio voto 7-:Ha un gran sinistro però oggi sbaglia passaggi elementari e per questi il meno, forse ha un "fardello" troppo grande da portarsi dietro...pesante
All. Binnolo 9:porta la squadra scoraggiata alla vittoria dopo mesi di sofferenza e riesce a mangiare il panettone e forse anche il pandoro...bauli
calabrini 7:partenza sprint trova due gol e difende benissimo poi prende due buste consecutive da bardo che lo scoraggiano e inizia a sbagliare molto...imbustatore
giovanni 7,5:lui non si smentisce mai lotta si spinge avanti e sbroglia situazioni pericolose sembra un telefilm già visto...chuck norris
Marietto 8:numeri su numeri manca un po' di concretezza a volte, ma per prenderlo ci vuole la capezza paga anche il fatto che costruisce una capanna davanti alla porta di bersani dalla quale si sposta poco..cacciatore
Makelele 7:parte bene anche lui solo che cala vistosamente quando bardo e gli altri mette la freccia e si giustifica:"non avevo voglia de corre"...brutta copia di alberto( e pure senza cane)
Pedro 7,5:sto pugile cresce a vista d'occhio tanto che a volte viene scambiato per ronaldinho merita tutto il voto perchè chiude bersani nel campo a fine partita..lucchetto
All. caso 6:la squadra potrebbe gestire meglio alcune situazioni ma non cambia modulo e la squadra ne risente...zeppino

mercoledì 26 dicembre 2007

"Adamo": riflessioni a Santo Stefano

Oggi pomeriggio sono andato a vedere la ormai consueta commedia natalizia maglianese, gradito frutto dell'impegno di Alfredo Graziani e del "Gruppo Teatrale Magliano Sabina".

"Adamo" (questo è il nome dell'opera e del protagonista) parla delle avventure di una famiglia maglianese: i genitori Adamo e Novella festeggiano i propri 50 anni di matrimonio e chiamano a raccolta i loro due figli, con le rispettive famiglie. Linda è sposata con un maglianese, ma vive a Treviso, nel nord; ha una figlia di nome Sabina. Svevo, seppur cinquantenne, è scapolo, e vive a Napoli.

Le condizioni dei due figli si rivelano subito precarie: il matrimonio tra Linda e il marito (l'ottimo Beccaccioli in versione leghista militante con tanto di camicia verde) è in crisi a causa delle tante incomprensioni tra i coniugi. La loro figlia, Sabina, subisce tantissimo il disagio che vive in casa, tanto da non riuscire a parlare correttamente (cioè da non riuscire a comunicare con il mondo). Sabina parla al contrario: non riesce a ritrovarsi nel mondo dei genitori, e vorrebbe un mondo diverso, in cui si agisce in maniera del tutto contraria, in cui non si pensa solo all'egoismo, ma all'amore e al sacrificio.
Svevo invece non è mai riuscito a trovare l'amore in una donna, e ha deciso di cercarlo in un uomo, Andrea (Corrado Fabrizi in versione femminile).

Ciò che risale subito agli occhi è l'incapacità dei due figli nel riuscire a creare una vera famiglia come quella che sono stati capaci di vivere i genitori. Questi genitori hanno dato l'anima e continuano a darla (con tanto denaro, vendendo perfino la casa in cui vivono) per il bene e il futuro dei figli. Ma ciò non viene ricambiato. I figli, nel momento in cui viene chiesto loro di accogliere nelle loro mura i genitori oramai senza dimora, diventano subito restii e inventano le più bieche scuse per evitare la convivenza con loro. L'unica persona che reagisce a tutto ciò è la nipote, Sabina, che non accetta una decisione del genere e invita Svevo e Linda a trovare una soluzione. La soluzione viene trovata, ma senza troppi sacrifici da parte dei due (una ormai consueta solitudine presso le case di riposo, con la promessa di recarsi in visita ogni tanto).
Alla fine, ecco il deus ex machina, Babbo Natale, l'unica persona in grado di ascoltare e sciogliere i problemi degli anziani. Babbo Natale entra nella loro casa e convince Adamo e la moglie ad andare via con lui sulla slitta, in giro per il mondo a portare regali ai bambini.

Insomma, i figli non si sono dimostrati capaci di aiutare i loro genitori. La persona capace di risolvere tale situazione non esiste a questo mondo, in questa società: è un sogno, è un fantasia dei bambini, un mero desiderio. Il nonno Adamo, sognatore e appassionato di astronomia, si ritrova, con la moglie, abbandonato nei propri sogni e soprattutto abbandonato da questa società. La sua fine è il sogno, la sua fine non è con i propri figli.

Viene fatta una fotografia veritiera della nostra società: aldilà delle nuove tendenze sessuali, ecco l'incapacità delle nuove generazioni di tenere insieme un matrimonio in maniera responsabile. Ed a subire le conseguenze sono i poveri della società ("quelli che non producono ricchezza", fa ben dire Alfredo ai propri personaggi), cioè i vecchi e i giovani. Ci si presenta sotto gli occhi una età adulta ormai incapace di mantenere i tradizionali valori ma taccagna al proprio egoismo, disinteressata al sacrificio e all'impegno; una società creata dagli adulti, incapace di risolvere i problemi delle fasce più deboli, perché incapaci di risolvere le loro difficoltà.
Questa commedia fotografa bene la società, ne conosce nel profondo i mali che la affliggono, ma non tenta con tutte le forze di risolverli. Se c'è un neo (e di neo si tratta, visto l'apprezzato impegno e il lavoro degli attori per salvaguardare negli anni il gusto del teatro e della commedia maglianese, straripante di battute ironiche e goliardiche) questo neo è, a mio modesto giudizio, la rinuncia a combattere per ciò in cui si crede. In che senso? Mi spiego meglio.

Io credo che il teatro sia un luogo dove i sogni comandano e dove a volte i sogni si possono avverare. Il teatro è, per chi lo fa, un luogo dove almeno in finzione può cambiare qualcosa, dove la realtà non vince. In questo caso, in "Adamo", la realtà ha vinto. L'analisi precisa e purtroppo reale di questa società non ha portato a nulla. Il teatro avrebbe avuto la possibilità di dire: "Questa è la realtà, questa realtà non ci piace: almeno in teatro vogliamo che le cose finiscano in un altro modo". Svevo e Linda avrebbero potuto impegnarsi con tutte le forze per accogliere i genitori e per costruire una famiglia simile a quella dei genitori. Invece no: anche nel teatro, come nel giornalismo, come in una discussione in piazza, tutto è rimasto al "questa è la realtà. Prendiamone atto". Il finale malinconico di questa commedia non c'ha fatto sperare in un cambiamento; c'ha fatto solo vergognare della nostra società, e accettandola così com'è, seppur a malincuore.
Il Babbo Natale, deus ex machina dell'antica commedia plautina, non si è rivelato tale: non ha risolto i problemi così come sperava l'auditorio. Per assurdo, addirittura, la lettura del personaggio potrebbe essere interpretata come quella di colui che determina "l'eutanasia" del matrimonio, la dolce (?) fine di esso.
Il messaggio che pertanto se ne ricava è quello di un'assenza di difesa dei valori del matrimonio; e questo, non lo escludo, ha potuto lasciare in parte del pubblico presente un retrogusto di amarezza.
Se l'autore della commedia desiderava trasmetterci tale impressione, c'è sicuramente riuscito.

Niccolò

domenica 23 dicembre 2007

Buon Natale

Francesco, Paolo, Andrea e Niccolò
augurano a voi e alle vostre famiglie
un Santo Natale pieno di pace e amore



sabato 22 dicembre 2007

Consiglio comunale straordinario: in sintesi

Ieri sera alle 21'00, come preannunciato, s'è svolto il consiglio straordinario convocato dal Sindaco Angelo Lini con unico punto all'ordine del giorno "il riferimento da parte del Sindaco e la discussione in merito alle ultime vicende giudiziarie che hanno coinvolto il Comune". Presenti molti cittadini.

Il sindaco apre la seduta riassumendo la situazione e confermando la sua estraneità ai fatti. Confessa una mancanza di serenità, condizione ben comprensibile in questo momento. Afferma comunque di essere fiducioso nella magistratura e di stare nel complesso tranquillo.

La risposta della minoranza non si fa attendere. Prende la parola il Consigliere Graziani che legge il documento che ha con sè: contiene la richiesta di dimissioni del sindaco, dovuta alla incapacità di amministrazione dimostrata in questi anni, confermata dalle numerose volte in cui il dibattito politico si è trasferito in tribunale. La minoranza spera che la questione si risolva nel migliore dei modi per gli imputati, augurandosi l'innocenza dei tre; ma non può non dare un giudizio politico alla vicenda, giudizio che conduce alla richiesta di dimissioni.

Prende poi la parola Vilma Toni, in qualità di capogruppo della maggioranza. Nel testo risaltano le frasi nelle quali si accusa la minoranza di strumentalizzare la vicenda e di utilizzare questo momento di crisi come cassa di risonanza per la campagna elettorale. Conferma la propria fiducia nei confronti del sindaco.

Nel complesso ognuno ha recitato la propria parte; non si attendevano colpi di scena e colpi di scena non ci sono stati.

Niccolò

venerdì 21 dicembre 2007

CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO

Oggi è stato convocato dal Sindaco un Consiglio Comunale straordinario urgente per Venerdì 21 Dicembre 2007 alle ore 21,00 presso la sede comunale.

L'ordine del giorno è composto da un punto unico:Riferimento da parte del Sindaco e discussione in merito alle ultime vicende giudiziarie che hanno coinvolto il Comune.

Ci sembra opportuno rivolgere un invito a diffondere questa informazione in modo che tutti i cittadini possano partecipare.
Partecipare significa essere membri attivi di una comunità democratica. Partecipare significa, farsi una propria idea e parlare poi con cognizione di causa.
Per una volta facciamo che tutti i maglianesi siano solo cittadini e non tesserati. Sempre ricordandovi che in un consiglio comunale il pubblico ha solo compiti meramente "uditivi"

giovedì 20 dicembre 2007

dal Corriere di Rieti...

Riportiamo i due articoli pubblicati sul corriere di Rieti, postati sul blog di Magliano Insieme

Magliano Sabina. Gli assegni e le telefonate. Sono questi gli elementi che hanno portato, in sostanza, all’arresto dell’ingegner R.G. membro della commissione edilizia di Magliano Sabina accusato di aver chiesto tangenti per 5mila e 500 euro ad un imprenditore maglianese per far passare una concessione edilizia. Ad incastrare il professionista ci sono gli assegni consegnati dall’imprenditore, alcune intercettazioni telefoniche e testimoni che avrebbero confermato le minacce contenute nell’atto di accusa. Un’indagine complessa ed articolata che è partita a luglio quando il noto imprenditore ha presentato una dettagliata querela con precise accuse in primo luogo verso il professionista finito in carcere. Il commerciante avrebbe voluto aprire un’attività a Frangellini, lungo la Flaminia dove ha acquistato, da tempo, un capannone che fino a qualche anno fa ospitava una rivendita all’ingrosso di prodotti elettrici. Ma quando va a chiedere i permessi del caso, nascono i problemi. Gli viene chiesta una relazione per il superamento di un vincolo paesaggistico che, da quanto hanno appurato i carabinieri, non sarebbe mai esistito. Qui è nato tutto. L’imprenditore secondo l’accusa è stato contattato dall’ingegnere che in sostanza lo ha minacciato di far passare il progetto solo se quella relazione veniva affidata a lui. All’imprenditore non è rimasto che pagare, ma poi ha denunciato tutto facendo partire l’indagine. La versione dell’imprenditore sarebbe stata confermata da alcuni testimoni e dallo stesso libero professionista a cui questi aveva - ignorando il “consiglio” dell’ingegnere finito in carcere - affidato l’incarico per la relazione. Il tecnico ha confermato di essere stato testimone delle minacce. Inoltre ci sono le intercettazioni telefoniche. Che inchiodano l’imputato finito in carcere, su ordine del gip Roberto Saulino, perché c’era il rischio dell’inquinamento delle prove. L’ingegnere avrebbe infatti fatto pressione sull’imprenditore per far cambiare la versione e in qualche modo ritrattare. Ora si attende l’interrogatorio di garanzia previsto per domani nel carcere di Santa Scolastica di Rieti. Al vaglio del pm Fabio Picuti, titolare del fascicolo, anche le posizioni delle due altre persone indagate per questa vicenda. Il sindaco Angelo Lini ed un tecnico del Comune che sono stati tirati in ballo per concorso. Fondamentale in questo senso sarà il proseguimento degli accertamenti sulle richieste partite dal Comune. Tutto ruota, infatti, su quella relazione chiesta all’imprenditore per superare un vincolo paesaggistico che, è stato appurato dalle indagini dei carabinieri, in quell’area non c’è. Insomma si cercherà in qualche modo di capire se ci sono responsabilità penali verso amministratori su quella richiesta che di fatto ha ostacolato la nascita dell’attività commerciale. Le indagini però puntano a capire soprattutto se quello denunciato dall’imprenditore è un fatto isolato oppure se c’era una consuetudine. Le prossime settimane saranno decisive.
Sempre dal "Corriere di Rieti" ma in relazione alle reazione politiche
di Paolo Di Basilio

MAGLIANO SABINA - (p.d.b.) Dimissioni. E’ questa la richiesta che da qui a poche ore le forze di opposizione - e forse non solo loro - presenteranno al sindaco. Per tutta la giornata di ieri, visto che in paese non si parla d’altro che dell’inchiesta per concussione che ha portato all’arresto di un membro della commissione edilizia, si sono susseguiti incontri politici per affinare la richiesta. Ma ormai è sicuro. La mozione di sfiducia verrà presentata. Ora si tratta solo di capire chi la sosterrà. Ieri c’è stato un incontro tra le forze che gravitano intorno a “Magliano Insieme” (Verdi, Sdi, Fi e An) insieme all’Udc. “L’intenzione - dice Alfredo Graziani leader di Magliano Insieme - è quella di richiedere (i numeri ci sono) la convocazione urgente di un consiglio comunale in cui chiederemo le dimissioni dell’amministrazione. Dopo quello che abbiamo letto e sentito mi pare il minimo, mai a Magliano l’amministrazione pubblica era stata coinvolta in una storia del genere”. C’è da capire anche come si muoverà la Sinistra Arcobaleno. Scontata la posizione dei Verdi (sono stati da sempre anti Lini), ha già richiesto le dimissioni pure la Sinistra democratica (“Andiamo alle elezioni prima possibile”, dice il responsabile Carlo Gasperini). Rimane l’incognita Rifondazione anche se molti militanti sono già in trincea. I Ds, per il momento, si chiudono nel fortino e parla solo Claudio Rosi, l’ultimo segretario: “Una volta che saranno accertate vere responsabilità degli amministratori, ognuno trarrà le proprie conclusioni, noi per primi che in quel caso dobbiamo andare a casa. Ma ad oggi c’è solo un’indagine in corso e mi pare precipitoso chiedere la sfiducia del sindaco”. Ma l’altra ala del Pd, la Margherita per capirci, sta aspettando disposizioni da Rieti per capire come muoversi.

Ultime da magliano...

Riporto quanto letto nei commenti del post "QUEL CHE RESTA DI MAGLIANO" pubblicato sul blog di Magliano Insieme.

"I 7 partiti che ieri sera hanno partecipato alla riunione hanno all'unanimità deciso di chiedere pubblicamente le dimissioni del Sindaco. A tale scopo è stato redatto un manifesto che verrà affisso nei prossimi giorni (compatibilmente con le festività). Nel frattempo i Consiglieri di minoranza chiederanno la convocazione del Consiglio Comunale e presenteranno una mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco.I Partiti che hanno partecipato e condiviso sono: Forza Italia, Socialisti Italiani, Verdi, Comunisti Italiani, UdC, Alleanza nazionale e Sinistra Democratica."
Sento di aggiungere solo un "che tristezza", allineandomi al pensiero espresso nel post sopracitato. Per noi giovani che ci interessiamo a Magliano è sicuramente una grossa sconfitta. Sopratutto in un momento appena successivo alla vittoria dell'iniziativa "Bilancio Partecipato", che stava creando attorno a noi un buon seguito, soprattutto a livello giovanile.
Credo che sia arrivato il tempo che i politici si siedano attorno ad un tavolo e parlino, perchè i giovani sono stanchi delle beghe, e si allontanano sempre di piu' dalla vita pubblica.
Sedetevi e parlate. Ne va del bene di Magliano. Un paese potenzialmete vivo ma a cui il cuore batte ogni giorno di meno.
Francesco

mercoledì 19 dicembre 2007

Riceviamo e pubblichiamo

1)

Chi è il Dir. Lavori ?
Che fine ha fatto l'esposto che ha fatto Magliano Insieme alla Procura della Republica ?
E quello alla Corte dei Conti ?
Ma soprattutto che fine ha fatto l' ex Convento, poi ex Ostello, poi ex albergo a quattro Stalle, poi vineria, adesso vicino alle elezioni diventerà "centro direzionale per fonti energetiche" ? Che casino.....!!!!!!!!!
2)
Potrebbe essere una rimessa per animali o attrezzature agricole ?
3)
Indovina di chi è?
Ci sono i vincoli in questa zona, per questa strana costruzione?
Quante altre costruzioni ci sono sul territorio che forse non hanno rispettato le leggi?
Pietro Galadini
Ispettore Ecologico Regione Lazio
________________________
Nota dell'associazione:
Come sempre ci rendiamo disponibili a ospitare articoli postati da parte di chiunque senta il bisogno di dire qualcosa. Teniamo a precisare che lo stesso spazio sarà riservato a chiunque voglia, o senta il bisogno di replicare, sentendosi coinvolto o leso da quanto pubblicato.

martedì 18 dicembre 2007

Tangenti a Magliano, arrestato architetto del comune

Dal sito de "Il Messaggero" riportiamo la seguente notizia

Tangenti a Magliano Sabina, arrestato architetto della commissione edilizia del comune

RIETI (18 dicembre) - Un componente della commissione edilizia del Comune di Magliano Sabina, in provincia di Rieti, è stato arrestato dai carabinieri. L'architetto [omissis], oltre ad essere membro della commissione edilizia comunale, aveva l'incarico di fornire pareri ambientali sui progetti presentati dagli imprenditori locali per l'apertura di esercizi pubblici.

Deve rispondere dell'accusa di concussione, poichè, in qualità di pubblico ufficiale e incaricato di pubblico servizio, avrebbe costretto un imprenditore a versare in più occasioni la somma complessiva di 5.500 euro per l'approvazione di progetti edilizi ed in particolare per l'apertura di una rivendita di prodotti alimentari a Fragellini di Magliano Sabina.

Le indagini sono scattate nel momento in cui l'imprenditore, stanco dalle continue richieste di soldi da parte dell'indagato, si è rivolto ai carabinieri sporgendo denuncia. L'architetto, secondo quanto accertato dalle indagini, aveva convinto l'imprenditore che l'area dove doveva sorgere l'esercizio commerciale era sottoposta a vincolo paesaggistico, notizia falsa in quanto l'area era destinata a nuovi insediamenti commerciali, e che ci sarebbe voluta un'apposita relazione tecnica per lo studio dell'impatto ambientale che avrebbe realizzato direttamente il tecnico comunale, pena il respingimento del progetto. Le indagini sono ancora in corso per verificare eventuali altre responsabilità penali da parte di amministratori locali.

lunedì 17 dicembre 2007

Regione: ok a riorganizzazione rete scolastica

Dal sito "Romanotizie.it" sabato 15 Dicembre 2007

LAZIO – RIORGANIZZAZIONE RETE SCOLASTICA: OK DALLA GIUNTA

La Giunta della Regione Lazio, su proposta dell’Assessore all’Istruzione, Silvia Costa, ha approvato il Piano di riorganizzazione della rete scolastica per il 2008/2009.

Ogni anno, infatti, è necessario adeguare l’offerta scolastica alle esigenze della popolazione, dei flussi migratori, nonché degli obiettivi indicati negli indirizzi regionali.

“La programmazione della rete scolastica – ha detto l’Assessore Costa – è di competenza regionale sulla base di Piani provinciali e tenuto conto della disponibilità di risorse umane e finanziarie fornite dallo Stato. Quest’anno la Regione ha fornito alle Province e ai Comuni le linee guida che hanno consentito di operare secondo criteri coerenti e condivisi, garantendo la più ampia partecipazione degli enti interessati e delle parti sociali, anche attraverso la costituzione, negli ultimi mesi, dei Comitati provinciali per il dimensionamento scolastico.” [...]

Si riportano, di seguito, le modifiche al Piano regionale di dimensionamento delle istituzioni scolastiche approvate dalla Giunta, alcune delle quali (in calce) recepite a seguito della discussione in Commissione consiliare. [...]

- PROVINCIA DI RIETI:

- accorpamento del I.P.S.S.C.T.S. di Rieti all’ITC di Poggio Mirteto, presso il quale è già funzionante come sezione staccata;
- attivazione di una classe prima per geometri presso l’ITC di Poggio Mirteto;
- istituzione di una classe prima di Liceo scientifico in loc. Osteria Nuova, quale sezione staccata del Liceo classico e scientifico sperimentale di Passo Corese;
- aggregazione dell’attuale sezione staccata dell’ITC di Rieti all’Ic di Borgorose, così da costituire un Istituto omnicomprensivo;
- aggregazione della sezione staccata del Liceo scientifico di Poggio Mirteto, già funzionante a Magliano Sabina, all’Istituto comprensivo di Magliano Sabina [...]

sabato 15 dicembre 2007

TORNARE E' BELLO...MA QUANTO DA RIFLETTERE..




Un saluto a tutti gli altri componenti dello Staff di Sabinamente...sono tornato dall'Africa pochi giorni fa' e a parte Niccolo' che ho sentito al telefono,non ho avuto ancora il piacere di contattare e salutare gli altri.
Di certo sono tornato in uno dei momenti piu' belli dato che con piacere ho visto che la nostra proposta di Bilancio Partecipato ha vinto!
Cio' mi ha reso due volte felice...primo perche' se ti impegni e ci provi ( e spesso nemmeno ci si prova!) a volte si riesce!...secondo perche' sono convinto,che questa Asssociazione,da quando e' nata e in seguito da quando ne sono entrato a far parte si e' sempre distinta per impegno e obbiettivita'...ora le fondamenta sono solide...possiamo cominciare a costruire.
Questo quasi ultimo mese non ho potuto seguire di persona con voi gli eventi ma vi assicuro che quello che ho fatto e ho visto riduce ogni nostro grande problema in bazzeccole!

Questa esperienza umanitaria in Africa , mi fa' tornare un po' cambiato perche' sensibilmente colpito da quante situazioni esistono decisamente lontanissime tra popolazioni dello stesso pianeta ..non c'e' televisione o servizio che puo' farci capire...
Avro' modo di raccontarvi piu' a fondo tale esperienza e avevo anche avuto l'idea di poter fare una picola mostra fotografica molto riflessiva e volevo sapere che ne pensavate.
Per ora vi rido' la max disponibilita'(come ho anticipato a Niccolo') fatemi sapere i prossimi eventi e riunioni.

Andrea_Sabinamente_Staff

venerdì 14 dicembre 2007

ABBIAMO VINTO TUTTI!!

Apprendiamo ora dal sito del comune che la nostra proposta per il bilancio partecipato si è classificata prima!!

un enorme grazie a tutti quelli che ci hanno dato fiducia!!

Grazie a tutte quelle persone che ci hanno aiutato e sostenuto.
Grazie ai tanti maglianesi, giovani e meno giovani, che hanno creduto in questo progetto che, anche e soprattutto con il vostro aiuto, speriamo possa diventare una bella realtà per la nostra cittadina!!
Da oggi inizieranno una serie di iniziative, volte a mettere in pratica tutte le idee ed i progetti espressi fin'ora.
L'appuntamento è su questo blog per tenervi in continuo aggiornamento con i ragazzi dell'associazione.
grazie di CUORE
MAGLIANO, ED I SUOI GIOVANI, HANNO VINTO!

mercoledì 12 dicembre 2007

dal sito Go Sabina...

L’Associazione Culturale “Gruppo Teatrale Magliano Sabina” in occasione del Natale 2007 presenta al Teatro Manlio di Magliano Sabina una piacevole rappresentazione dal titolo “Adamo” la “umana storia” di figli, genitori e nonni - con testi e regia di Alfredo Graziani.

Personaggi ed interpreti sono numerosi: "Adamo" Francesco TONDINELLI, "Novella" Simonetta NESTA, "Svevo" Fabrizio VALENTINI, "Andrea" Corrado FABRIZI, "Oscare" Sandro BECCACCIOLI, "Linda" Alessandra D'IPPOLITI, "Sabina" Valentina MASCIOPINTO, "Ciaccio" Edoardo SORATO, con la partecipazione straordinaria di Fausto RICCI.

Gli appuntamenti sono stati fissati per:
sabato 22 ore 21
domenica 23 ore17
martedì 25 ore 17
mercoledì 26 ore 17 e ore 21.

E’ prevista la prevendita dei biglietti due ore prima delle rappresentazioni.

Informazioni: A. Graziani 336.770244.

P.S. a breve pubblicheremo un nuovo articolo, nostro e piu' dettagliato.
(abbiamo integrato la lista nomi inviataci da Corrado Fabrizi. Grazie!)

Franz

martedì 11 dicembre 2007

Maglianesi: italiani e non

225 persone. Questo è il numero degli stranieri che risiedono a Magliano. Un numero sicuramente modesto rispetto al totale di 3'745 cittadini, ma comunque rilevante. Costituiscono difatti il 6% dei maglianesi, percentuale simile alla media italiana. Le scuole di Magliano accolgono molti bambini e ragazzi stranieri, i quali riescono ad integrarsi molto più facilmente dei genitori o dei conterranei più adulti. Molte le classi delle elementari, e adesso anche delle medie inferiori, che accolgono tra le loro fila almeno un giovane non italiano. Tra i diversi gruppi nazionali, il più rappresentato è quello dei romeni (come nel resto dei paesi limitrofi, e in generale nel centro Italia). Per quanto riguarda le scelte abitative, bisogna aggiungere che molti degli stranieri scelgono di vivere nel centro storico, piuttosto che nelle località di campagna.

Niccolò

lunedì 10 dicembre 2007

messaggio dallo staff!

VOGLIAMO RINGRAZIARE, AL DI LA' DELL'ESITO, QUANTI HANNO SOSTENUTO E VOTATO LA NOSTRA PROPOSTA PER IL BILANCIO PARTECIPATO.
UN GRAZIE DI CUORE DA TUTTI I RAGAZZI DELL'ASSOCIAZIONE.

sabato 8 dicembre 2007

...quasi un anno!!


Il blog di sabinamente si sta avvicinando al suo primo compleanno.

Dite cosa ne pensate di noi, nel bene e nel male, dite cosa vorreste vedere publicato, dite cosa non vorreste leggere...insomma ditecene di tutti i colori!!!!!

Lavoro svolto

Le segnalazioni effettuate da questo blog sono evidentemente giunte all'orecchio degli organi competenti che hanno provveduto alla sistemazione di Via Roma, facendo spostare il box della Telecom e cementificando le basi dei pali della luce.
Siamo contenti che questa nostra segnalazione sia stata svolta in tempi tutto sommato veloci.

Niccolò

venerdì 7 dicembre 2007

SOFTAIR

Sabinamente , in relazione alla Settimana Maglianese, intende costituire un gruppo di almeno 10 persone interessate a cimentarsi nel Softair, gioco che consiste in finte battaglie tra due squadre con l' uso di fucili e pistole caricate a pallini biodegradabili con vernice atossica ed ecosostenibile. Infatti questo "sport" viene per lo più praticato in zone boschive dove difficile risulta l' individuazione del nemico. Traguardo finale è la conquista della base dell' avversario o la sua eliminazione.
A tal proposito verrà organizzata una riunione aperta a tutti gli interessati in data e luogo che comunicheremo al più presto.
Scopo di quanto sopradetto e’ quello di avviare il gruppo alla conoscenza delle regole del gioco, dell’ attrezzatura sportiva e, importantissimo, delle norme di sicurezza.
Riteniamo infatti che avere già in embrione padronanza di tali strumenti potrà catalizzare l’ interesse di altri soggetti.
Per qualsiasi delucidazione contattaci!

Complimenti a tutti!

Ieri sera, presso Palazzo Vannicelli, si è svolta l'ultima e riassuntiva assemblea in relazione all'iniziativa "BILANCIO PARTECIPATO". Presenti, quasi esclusivamente, tutti i proponenti delle varie iniziative che hanno avuto il lasciapassare della commissione competente. La serata è servita soprattutto a far si che le varie forze ed i vari proponenti si confrontassero tra di loro, trovando anche soluzioni comuni riguardo alcune tematiche.

mercoledì 5 dicembre 2007

CAPODANNO 2008....ultimo tentativo

Propongo due possibili soluzioni.


- Prenotiamo tutti insieme ad un cenone organizzato (magari riservando una intera stanza, come potrebbe essere all'Hotel Sabina).

- Dopo cena da organizzare con discoteca al capannonne di Berardelli, (disponibile e riscaldato tramite funghi).

CHIARAMENTE LE IPOTESI SONO O L'UNA O L'ALTRA!!

Astenersi per cortesia dall'usare la frase "qualcosa di diverso" ma bensi PROPORRE effettivamente questo famoso qualcosa di diverso.Provvedero' io a postarlo personalmente affinche possa aggiungersi all'elenco delle cose da fare.

martedì 4 dicembre 2007

Progetto Professione Reporter: partecipa!!!

Il progetto "Professione Reporter" (questo il link al sito per maggiori info) esce dagli istituti superiori di Magliano e giunge ai giovani maglianesi.

Con la prima fase dell'edizione 2007 sono stai realizzati Stages sulla produzione di reportage audiovisivi, coinvolgendo gli studenti degli istituti statali della provincia di Rieti. Il progetto ora continua, facendo partecipare i ragazzi della nostra cittadina. Con una "tre giorni" che va dal 17 al 19 dicembre, viene data la possibilità di partecipare gratuitamente iscrivendosi entro il termine di sabato 8 presso la biblioteca comunale di Magliano Sabina (rivolgersi a Caterina).

Gli Stage consentiranno, da un lato, di avvicinare i ragazzi al mestiere del documentarista e reporter, avviandoli alle conoscenze pratiche e teoriche alla base di queste professioni, creando anche l'entusiasmo e le giuste motivazioni; dall'altro metterli in condizioni di realizzare delle piccole opere autonome, strutturate secondo il moderno linguaggio televisivo e giornalistico.

Molti dei video già realizzati sono visibili nella sezione video di Sabinamente e su YouTube.

Riceviamo e pubblichiamo

L'Associazione Turistica Pro Loco
e l'Associazione "La Sabina" Ambiente e territorio
vi invitano a partecipare a:
"5 GIORNI ALLA SCOPERTA DELLA GALLURA"
5 giorni all'insegna di ambiente e natura
Soggiorno presso l'agriturismo LA CERRA, tipico stazzo gallurese a 12 km da tempio pausania, nel cuore della gallura, sotto il MONTE PULCHIANA, il piu' grande monolito di granito d'Europa.
Durante la permanenza si potranno visitare i centri piu' belli della Gallura
Le prenotazioni sono limitate a 15 persone, sapazio disponibile per l'intero "stazzo", con cucina a disposizione.
La quota di partecipazione è di euro 200, comprensiva delle spese di viaggio in nave e di noleggio auto in Saredegna
partenza 02/01/2008
rientro 07/01/2008
info: 0744910021 - 3895875651 - 3355967800
SABINAMENTE SI STRINGE E PARTECIPA AL DOLORE DELLE FAMIGLIE MERIDIANI, PERRONE E GRILLINI, PER LA SCOMPARSA DEI CARI SILVANO ED AURELIO.

lunedì 3 dicembre 2007

Video e foto di Magliano

Abbiamo aggiunto in fondo al margine destro due interessanti sezioni di immagini e video di Magliano. Per introdurre immagini da condividere contattateci per mail; per condividere altri video aggiungeteli a Youtube mettendo come descrizione "magliano sabina".

domenica 2 dicembre 2007

Contro il Digital Divide!

Accogliamo la proposta lanciataci dal blog di Magliano Insieme e inseriamo nei nostri link a margine destro il collegamento alla petizione popolare per evitare di mandare in rovina il Wimax. Affinchè anche a Magliano possa arrivare questo veloce sistema di connessione al web.

sabato 1 dicembre 2007

VOTA LA NOSTRA PROPOSTA !
SE VINCE SABINAMENTE VINCE MAGLIANO !
SE VINCE SABINAMENTE VINCONO I GIOVANI !

Per poter votare si deve compilare la scheda di voto o dai luoghi disponibili sul territorio (vedi elenco al margine destro della home) o cliccando
su questo link del servizio "E-Gov" del sito del comune.

La proposta di Sabinamente è la numero 3!
DA LUNEDI PROSSIMO SARA' POSSIBILE VOTARE LE PROPOSTE PERVENUTE AL COMUNE INERENTI L'INIZIATIVA "BILANCIO PARTECIPATO"
POSTIAMO DI SEGUITO LA NOSTRA, E MI RACCOMANDO,,,
VOTA SABINAMENTE

Proposta di bilancio partecipato

Premessa:
l'associazione culturale Sabinamente, rappresentanto l'unanimità dei propri soci, presenta la seguente proposta, in occasione del bilancio partecipato del comune di Magliano Sabina, nel mese di novembre 2007.
L'associazione Sabinamente, che tra i suoi scopi principali ha anche la tutela delle tradizioni maglianesi, è interessata a proporre un proprio progetto, che ha come nucleo centrale quello di promuovere e realizzare una festa maglianese dove i giovani della nostra comunità possano sentirsi pienamente partecipi, condividendo le tradizioni del passato e riproponendole sotto una veste rinnovata. Nello specifico, Sabinamente intende organizzare un periodo di festa a Magliano, nella seconda metà di Maggio. L'intenzione è raggruppare in un'unica settimana le feste del patrono e la festa di S.Liberatore.
In questo modo sarebbe sicuramente possibile realizzare la festa del gonfalone (che l'anno scorso non s'è potuta svolgere). Sono già stati sentiti i comitati del gonfalone e della parrocchia di Magliano, che ci hanno già fornito la loro disponibilità per collaborare nella riuscita dell'opera. Ovviamente, la festa sarà un evento completamente nuovo che, oltre a favorire la rinascita di queste due feste già presenti, cercherà di rinnovarle, cogliendo in esse un aspetto più giovanile, non perdendo però mai di vista la tradizione.
La festa, che si svolge per un periodo prolungato, consterà di più parti. L'impossibilità di realizzare un punto dell'evento non pregiudica la realizzazione dei restanti. Anzi, si cercherà casomai, di sostituire l'evento non fattibile con altri attuabili. L'iniziativa non è un blocco unico attuabile sono in toto, bensì una serie di iniziative indipendenti una dall'altra. Laddove si verifichi l'impossibilità di realizzare un evento, l'intenzione è quella di poterlo sostituire in maniera logica e attuabile. Per una migliore organizzazione, abbiano intenzione di creare un comitato generale della festa di cui faranno parte l'associazione Sabinamente, il comitato Gonfalone, il comitato di S.Liberatore e un referente supervisore dell'Amministrazione.

Proposte:

Per la SETTIMANA MAGLIANESE

- Centralità:
la centralità della festa è per noi uno degli aspetti fondamentali. La festa deve stare in piazza, via Roma, giardinetti. Posti familiari ai maglianesi, atti ad ospitare una vasta platea. Gli eventuali stand dovranno essere situati in posizione centrale. Necessitano anche bagni e infrastrutture mobili (es. cucina a norma, bagni) contigui.La valutazione economica di queste infrastrutture è di ca. 2000 euro.

- San Liberatore e il Gonfalone:
siamo dell'idea che l'unione di queste due feste possa giovare alla riuscita della manifestazione, L'esperienza dei vari comitati dovrà essere messa a servizio del nuovo organo. Proponiamo dunque in Maggio una settimana di festeggiamenti in onore del patrono, con inclusa una manifestazione in costume storico articolata in 2/3 giorni, culminante in un torneo di calcio storico "Harpastum" (gioco di squadra di antica origine storica), al quale parteciperanno anche i cittadini, organizzati in rioni. Riteniamo che questa sarà una novità catalizzante. Concentrando la manifestazione in una settimana, sarebbe più agevole riempire le serate. Ciò gioverà sicuramente alla qualità della manifestazione.La valtazione economica dell'ingaggio delle squadre professioniste è di ca. 500 euro, più eventuale offerta di ristorazione.

- Artisti locali:
Gruppo teatrale, Mirabilis Teatro Societas, varie band musicali. Sono solo alcune delle risorse artistiche di cui Magliano dispone. Serate "fatte dai maglianesi" avrebbero il vantaggio di minore dispendio economico e magiore captazione di pubblico.La partecipazione di questi gruppi è ritenuta pro bono.

- Artisti esterni:
Anche con la collaborazione di sponsor, si potrebbe organizzare una serata con un ospite che abbia buona risonanza. Non mancano nel panorama nazionale ottime band o artisti, ad es. comici, che potrebbero essere ingaggiati con un contenuto dispendio economico.La valutazione economica è di ca. 2000 euro.

- Gastronomia locale:
Si organizzeranno serate con stand gastronomici allestiti dai ristoratori locali, alcuni dei quali, teniamo a ricordarlo, hanno addirittura notorietà a livello nazionale. Per quanto sopra chiediamo l'utilizzo di una struttura fissa in un panorama allettante, quale potrebbe essere l'ostello, se usufruibile, altrimenti in più punti chiave del paese, uniti da un percorso segnalato (fiaccole, vessilli).La partecipazione di queste aziende è ritenuta pro bono; intendiamo difatti far convogliare l'incasso serale agli stessi ristoratori.

- Pubblicità:
la "settimana Maglianese" avrà fra i suoi scopi principali quello di portare gente da fuori, per far scoprire ciò che Magliano può offrire. Verrà dunque redatto un minibook pubblicitario, approntati manifesti da affiggere nei comuni limitrofi e, se economicamente possibile, pubblicità radiofonica.La valutazione economica è di ca. 1000 euro.

- Giovani:
La manifestazione in questione deve essere rinnovata facendo forza sui giovani. Pensiamo dunque di organizzare alcuni eventi dedicati quali il già citato Harpastum, tornei di PlayStation su maxischermo con iscrizione e premio finale, una rassegna musicale, l'organizzazione di un torneo di calcetto al quadrato dei giardinetti, battaglie di Softair in pineta, alle quali parteciperanno sicuramente anche i più grandi. Il softair è una attività ricreativa consistente nell'organizzazione di due o più squadre con elmetti e armi (caricate di vernice biodegradabile). Tutto il materiale è atossico ed eco-compatibile nonchè certificato, proveniente da azienda già individuata.La valutazione economica per l'organizzazione del torneo di Play Station è di 200 euro. Per il torneo di Softair 300 euro ca. Escludiamo dal computo i possibili attivi derivati dalla richiesta di una quota di partecipazione ai vari tornei.

- Merchandising:
Realizzaizione di felpe e magliette giovanili in occasione degli eventi, con finalità sia promozionali che di autofinanziamento. La valutazione economica è di 250 euro ca.


Per l'ESTATE MAGLIANESE

- Chiosco alla pineta:
abbiamo rilevato quanto sia deficatio il panorama comunale di un luogo di aggregazione provvisto di servizi e ristoro. Apprendendo che i lavori per la realizzazione di percorsi e illuminazione alla pineta sono a buon punto, chiediamo di poter utilizzare il fabbricato lì sito adibendolo a chisco provvisorio estivo. Verranno servite bevande, alimenti ed approntato un barbecue per panini e altre preparazioni. Il sito necessiterà infine dell'installazione di tavoli e panche in numero sufficiente.

- Cinema estivo:
Ripristinare il cinema in piazza, o addirittura il pineta (possibile anche l'ostello, se disponibile).

- Cartoniadi:
cercare di far partecipare il comune di Magliano a quella che è una bellissima e socialmente utile realtà come quella delle olimpiadi della carta.Per una migliore organizzazione

- Sede:
rendiamo nota la primaria necessità di avere una sede, benchè inizialmente modesta, da poter gestire come "centro organizzativo delle nostre attività". Ovviamente la concessione aiuterebbe molto l'associazione per l'organizzazione della manifestazione.Per concludere:Al termine di ogni proposta abbiamo elaborato il nostro piano di spesa, che non è assolutamente definitivo, che non intende sostituire il lavoro di controllo dell'ufficio tecnico del Comue, ma che ha come unico scopo quello di dare un'idea generale del piano presentato. Sperando che tutto ciò possa risultare interessante e possa giungere alla votazione finale, ringraziamo la P.A. per aver concesso a noi e a tutti i cittadini questo utile mezzo di partecipazione popolare.
Related Posts with Thumbnails