In Evidenza

domenica 29 aprile 2012

Il Coro della Cattedrale di Siena a Magliano

Ad aprire la 5° edizione della Settimana Maglianese, sabato 12 maggio, ore 18:00, sarà il Coro "Agostino Agazzari" della Cattedrale di Siena, che con il Coro Polifonico "G. Carissimi" della Cattedrale di Magliano offriranno liberamente a tutti i cittadini un concerto da non perdere.

(clicca sull'immagine per ingrandire)

sabato 28 aprile 2012

Via ortopedia: il Marini continua a perdere pezzi

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

(clicca sull'immagine per ingrandire)

giovedì 26 aprile 2012

Il Comune cerca un nuovo autista


Autista per scuolabus cercasi. Il Comune ha pubblicato un bando per l'attribuzione di un posto di autista, e in questi giorni sono stati riportati sul sito del Municipio i risultati della prova orale realizzati dalla Commissione per vagliare le capacità dei candidati. Tra quei nomi uscirà presto l'accompagnatore delle nuove generazioni di maglianesi.

martedì 24 aprile 2012

Tappa a Magliano per la discesa internazionale del Tevere

dal sito "Newtuscia.it"

La discesa internazionale del Tevere viene organizzata dal 25 aprile al 1 maggio La manifestazione, alla XXXIII edizione, insignita della medaglia del Presidente della Repubblica, è un percorso guidato in canoa, in bici, o a cavallo con finalità sportive, turistiche e di promozione di sport a contatto con la natura e rispettoso dell’ambiente. Il percorso si compie in gruppo in 7 tappe e vi partecipano sportivi italiani e stranieri, anche non esperti. Si pernotta, a scelta, lungo il fiume con tende proprie, in palestre, in albergo, in camper. Si cena in comune. Si può partecipare anche solo ad alcune tappe e si può approfittare di visite turistiche a famose località umbre e laziali. E’ comunque possibile partecipare anche solo ad alcune tappe. Le cene sono organizzate da enti locali con cibi caratteristici.

Il programma completo è consultabilewww.discesadeltevere.org.

L’associazione “Amici del Tevere” è tra gli organizzatori della manifestazione ed è nata nel marzo del 2008. Partendo dal territorio del Bacino del Tevere, ha costruito legami culturali su temi quali storia, natura, culture, turismo e viver sano, aiutando a costruire un’identità che, partendo dal dato storico-geografico, favorisse la cooperazione fra territori suddivisi amministrativamente e fra cittadini di diversi interessi ed estrazioni. Riunite oggi nel “Consorzio Tiberina “– Agenzia di sviluppo per la valorizzazione integrale e coordinata del Bacino del Tevere”, l’UNPLI – Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e l’Associazione Amici del Tevere, intendono mettere insieme le proprie peculiarità, vocazioni e forze per realizzare un progetto comune, gestito attraverso il Consorzio stesso. Per chi volesse partecipare alla manifestazione gli organizzatori ricordano che è obbligatorio l’uso di canoe inaffondabili e l’utilizzo di salvagente e caschetto; è altresì obbligatorio, pena esclusione dalla discesa, l’attenersi alle disposizioni di sicurezza impartite dagli organizzatori.

Le tappe principali sono: l’avvio il 24/4 con la pre-Discesa Sansepolcro- Città di Castello. Il 25/4: Città di Castello – Umbertide. Il 26/4: Umbertide – Perugia, Peretola. Per il 27/4:è previsto il percorsoPeretola–Deruta e Sant'Angelo di Celle. Il 28/4: Sant'Angelo di Celle - Monte Castello di Vibio, Madonna del Piano. Il 29/4: Attigliano – Otricoli. Il 30/4: Magliano Sabina – Ponzano Romano. Il 1/5 Roma: Castel Giubileo – Ponte Milvio, Dopolavoro ATAC e in contemporanea: partenza dal fiume Aniene.

lunedì 23 aprile 2012

Il Pd chiede un consiglio straordinario sulla sanità

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

(clicca sull'immagine per ingrandire)

sabato 21 aprile 2012

Magliano Sabina sulla Settimana Enigmistica

"Una gita a...?". E' questo il titolo dell'enigma di pagina 21 della Settimana Enigmistica. Ma la risposta appare evidente per noi maglianesi. Tra le foto che fanno da definizione alle parole da inserire troviamo monumenti facilmente riconoscibili. Ora, non vi roviniamo il gioco, e vi lasciamo completare da soli il cruciverba!



Ridateci l'ospedale


di Gianni CRISTOFANI


E’ già trascorso un anno dalla chiusura del Marzio Marini, storico ospedale di Magliano Sabina e di tutti i paesi della sabina Tiberina, il territorio compreso tra la riva sinistra del Tevere ed il preappennino dove vive una popolazione di quarantamila individui. Un popolo oramai di delusi e scontenti, un popolo di preoccupati per la propria salute specialmente per i più piccoli e gli anziani. E mai possibile che chi ha preso in mano la gestione della sanità della nostra regione non riesca a rendersi conto di quali e quanti danni si possono verificare con l’azzeramento di quel presidio ospedaliero che, nato dopo la riforma del 1968, è risultato per decenni un polo di eccellenza per la sanità nella provincia di Rieti? Ogni giorno assistiamo a drammatici casi di disfunzione nell’assistenza ai pazienti, specialmente tra i più anziani. Se a Montebuono una vecchia signora già malmessa sulle gambe cade in terra e viene colta da lancinanti dolori cosa si fa? Si chiama il 118 e la novantenne viene caricata sull’ambulanza per raggiungere il De Lellis di Rieti ad oltre quaranta chilometri dalla propria abitazione. Il defunto Marini era a soli dodici chilometri di distanza. Pronto soccorso dell’ospedale del capoluogo, sei ore in barella per fare una lombo sacrale. Responso: vertebra incrinata. Ricovero, ma che, posti letto in ortopedia non ce ne sono e la signora viene rispedita a casa con un’ ambulanza privata dopo aver preso le misure per un busto ortopedico protettivo della colonna. Questo è il risultato della chiusura del Marini, questi sono i disagi della povera gente che se vuol campare ancora qualche giorno deve affidarsi a strutture private di ricovero dando fondo all’ultimo euro della già magra pensione. E’ una situazione scandalosa, inaccettabile. I tagli indiscriminati della governatrice Polverini nell’assetto ospedaliero regionale hanno creato solo malumore e scontento, ma, soprattutto, hanno messo in pericolo la tutela della salute dei cittadini. Il presidio ospedaliero di Magliano incideva per lo 0,06% sul fondo sanitario regionale, averlo chiuso ne è valsa la pena? Quale risparmio effettivo si è realizzato se i costi fissi sono per ora rimasti invarati?Ed ancora una riflessione. Credo, in coscienza, che alla scontentezza dei sabini per la chiusura del loro storico ed efficiente ospedale non possa che aggiungersi meraviglia e perplessità per certi progetti che nulla hanno a che fare con l’assistenza al paziente veramente malato e che, stante l’orografia del territorio, se vuol curarsi deve, come descritto in precedenza, affrontare lunghi viaggi su disagevoli itinerari sprovvisti di adeguati mezzi di trasporto pubblico. Dal popolo dei sabini si fa forte la protesta, si leva un grido di dolore: “Ridateci il nostro ospedale, ridateci la sicurezza di affrontare la malattia con la serenità e la professionalità che erano caratteristiche di base del Marzio Marini” sciaguratamente dismesso senza una vera, razionale, logica politica gestionale della sanità nel territorio.

martedì 17 aprile 2012

Torna la Corrida di Corrado

In occasione della quinta edizione della Settimana Maglianese, verrà riorganizzata una nuova edizione della Corrida di Corrado. Mattatore della serata, senza alcun dubbio, Corrado Fabrizi, che già nelle passate edizioni del periodo di festeggiamenti ha riproposto il format nato in TV decenni or sono. Non sono mancate, addirittura, edizioni fuori le mura (vedasi la festa di Gallese), grazie alla fama ottenuta in questi anni. L'appuntamento è domenica 20 maggio, ore 21:00.... sempre allu sbaraju!


sabato 14 aprile 2012

Barbara Nesta nuovo presidente di "Terra Nostra"



E’ Barbara Nesta il nuovo presidente provinciale di “Terra Nostra”, l’associazione per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio di Coldiretti. La 32enne di Magliano Sabina è stata eletta all’unanimità nel corso del consiglio che si è svolto questo pomeriggio presso la sede di viale Morroni di Coldiretti e coordinato dal delegato provinciale Ivano Capannini. Barbara è la figlia di Ento Nesta, presidente di Coldiretti Rieti, e gestisce con la sua famiglia l’agriturismo “Colle Elmo”. Rinnovato anche il consiglio, di cui fanno parte Annamaria Conti (agriturismo “Le Sabine”), Maria Francesca Petraia (agriturismo “Monte Cambio”), Bernardina Moriconi (agriturismo “Amatrice”) e Marcantonio Graffeo (agriturismo “Le belle rane”). Eletto nelle vesti di segretario Paolo Conti. A breve il rinnovato consiglio si riunirà per iniziare subito a lavorare. Verranno invitati all’assemblea anche gli agriturismi che ancora non sono associati a “Terra Nostra”, visto che l’intenzione del nuovo direttivo è di incrementare l’attività dell’associazione promuovendo nuove iniziative.

giovedì 12 aprile 2012

Il Museo civico archeologico tra le 1001 bellezze d'Italia!


Tra le 1001 cose da vedere in Italia almeno una volta nella vita... c'è il Museo Archeologico di Magliano Sabina!


Accanto al suggerimento di effettuare questo sorprendente itinerario, Giuseppe Ortolano, invita alla scoperta di altri luoghi importanti della provincia di Rieti: il Museo del Silenzio a Fara Sabina, l’Abbazia di Farfa, la Grotta dei Massacci ad Osteria Nuova, il Museo degli antichi Sabini a Magliano Sabina e le fortezze gemelle di Rocchette e Rocchettine.

martedì 10 aprile 2012

La festa della Madonna di Uliano

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

(clicca sull'immagine per ingrandrire)

lunedì 9 aprile 2012

Sanità a rischio dismissione


Il Direttore Generale della Asl Gianani minaccia la disattivazione del punto nascita e del reparto oftalmico al “San Camillo De Lellis”, del laboratorio TAO al “Marzio Marini”, la progressiva riduzione dei livelli di assistenza per tutte le tipologie di assistenza e un ulteriore allungamento dei tempi di attesa. 
Lo scorso 5 Marzo 18 associazioni della Provincia di Rieti riunite nel Comitato Reatino per il Diritto alla Salute organizzavano un incontro con i rappresentanti regionali Lidia Nobili, Gabriella Sentinelli, Mario Perilli e Antonio Cicchetti per chiedere il loro intervento in difesa del diritto alla salute dei cittadini reatini in risposta al piano di rientro per il grave deficit della sanità previsto dalla Regione Lazio che avrebbe determinato a Rieti la progressiva perdita di competenze e competitività e la sopravvivenza stessa di servizi essenziali. Per tutta risposta in questi ultimi giorni è stato pubblicato il riparto dei fondi per i servizi sociali della Regione con tagli che colpiscono la sola provincia di Rieti di oltre il 30% dei fondi; tagli che si abbatteranno soprattutto sui territori più disagiati e che non consentiranno neanche l’erogazione dei LIVEAS (livelli essenziali di assistenza). A questa notizia fanno eco le drammatiche previsioni del Direttore Generale della Asl che minaccia l’interruzione di alcuni servizi fondamentali in caso non venga approvata la richiesta di deroga al blocco della assunzioni. Gianani spiega che l’attuale organico aziendale non è adeguato né sufficiente a garantire neanche i LEA (livelli essenziali di Assistenza). Il diniego da parte della Regione alle deroghe richieste stavolta non passerà inosservato. La mancata autorizzazione al reclutamento di detto personale determinerà particolarmente in alcuni settori conseguenze rilevanti e precisamente: disattivazione del laboratorio di base e della funzione TAO presso il “Marzio Marini” (circa 500 pazienti in terapia anticoagulante orale), a far data dal 1 Aprile 2012; disattivazione del punto nascite presso l’Ospedale “S. Camillo de Lellis” di Rieti, con conseguente declassamento dello stesso da sede di DEA di I° livello a sede di solo Pronto Soccorso , con necessità della popolazione residente a doversi recare negli ospedali dell’Umbria o di altra USL per l’assistenza al parto ed al neonato. Tale condizione oltre a determinare una sostanziale interruzione di pubblico servizio determinerà un sovraccarico al sistema provinciale regionale dell’ARES 118 Lazio Soccorso, visto i tempi di missione necessari per il soccorso primario alle puerpere, con allungamento dei tempi di attesa anche per il soccorso primario da parte dell’ARES 118. Quanto sopra a far data dal 1 Giugno 2012; disattivazione delle prestazioni oftalmologiche nei presidi periferici di APA per “cataratta” nei presidi “Marzio Marini” di Magliano Sabina e “Francesco Grifoni” di Amatrice, con conseguente incremento della mobilità passiva in direzione Umbria (Magliano Sabina) e Marche (Amatrice). Si ritiene che tale condizione possa determinare importanti problemi di ordine pubblico in Sabina e nell’area dell’Alto Velino. Quanto sopra a far data dal 1 Aprile 2012; allungamento delle liste di attesa dei tempi per le seguenti specialità: radiodiagnostica e diagnostica d’immagine, oftalmologia, chirurgia vascolare, radioterapia, oncologia, con le conseguenti note ricadute amministrative; progressiva riduzione dei livelli di assistenza per tutte le tipologie di assistenza e su tutto il territorio della provincia, in concomitanza dell’inizio della stagione estiva (periodo ferie) con allungamento dei tempi di attesa e numero casi trattati in assistenza domiciliare ridotti, riduzione dei livelli di assistenza relativi a salute mentale, a dipendenze, a pazienti fragili, a prevenzione sui luoghi di lavoro, alimenti, salute pubblica umana e veterinaria, riduzione dei posti letto ospedalieri ed allungamento ulteriore dei tempi di attesa, riduzione degli orari di apertura degli uffici al pubblico, allungamento dei tempi necessari all’istruzione delle diverse procedure. Se questi sono gli effetti a breve scadenza non è difficile immaginare cosa accadrà nel lungo periodo: Rieti diventerà una città FANTASMA dove NON SI NASCE più e dove sarà più facile morire. Associazioni e cittadini non sono più disposti ad accettare passivamente il risultato di una cattiva gestione degli attuali e dei precedenti governi regionali e locali. E’ stata pertanto richiesta udienza dal Prefetto ed è prevista per Venerdì 13 Aprile una manifestazione di protesta contro questo accanimento irrazionale verso la nostra Provincia che ne determinerà necessariamente il progressivo disfacimento.

Alcli Giorgio & Silvia Amar – Associazione Malattia Alzheimer Rieti Anmic – Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili Anteas – Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà Arvo – Associazione Reatina Volontari Ospedale Auser Rieti – Associazione per l’Autogestione dei Servizi e la Solidarietà Cittadinanzattiva Rieti Associazione Tracce

sabato 7 aprile 2012

Buona Pasqua

("Resurrezione di Cristo", Pieter Paul Rubens, Palazzo Pitti Firenze,  1616 c.ca ^)
Un augurio di una Santa Pasqua
a voi e alle vostre famiglie

giovedì 5 aprile 2012

Cappella Sistina: Conforti ne parla a Roma


(clicca sull'immagine per ingrandire)

martedì 3 aprile 2012

Conclusa la variante al progetto del pontile sul Tevere a Foglia

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

(clicca sull'immagine per ingrandire)

lunedì 2 aprile 2012

Gonfalone 2012, i responsabili

In occasione dell'assemblea pubblica, che ha visto la rilevante partecipazione di molti concittadini, è stata stilata una lista di responsabili delle contrade e dei gruppi, che hanno assunto il compito di raccogliere le richieste della popolazione e che settimanalmente si riuniranno al fine di confrontare il lavoro svolto, in vista del periodo di festeggiamenti.

Riportiamo in seguito la lista dei responsabili:

Colle: Simonetta Camigioli
San Giovanni: Alberto Brancaleone
Piano: Fausto Ricci
Valle: Mariella Silvestri
Corteo Comunale: Mirko Rossi e Mario Pagliani
Tamburi: Carlo Emanuele Montini e Mirko Pagliani
Sbandieratori: Federico Corinti
Chiarine: Fabio Sorato

Prossimo appuntamento pubblico, aperto a tutti i cittadini, sarà venerdi 13 aprile, ore 21:00. Nel frattempo, i responsabili dei gruppi si riuniranno settimanalmente.

Riportiamo, a seguire, l'articolo del Corriere di Rieti sull'assemblea pubblica realizzata il 16 marzo.


Degrado per le case popolari

domenica 1 aprile 2012

I video degli "Alta Pressione" a Magliano



Related Posts with Thumbnails