In Evidenza

venerdì 26 gennaio 2007

La Nostra Proposta Del Mese...


Il nostro blog vuole battersi e collaborare attivamente per la riqualifica del centro storico, perciò sentite cosa abbiamo da proporvi. Vogliamo chiedere alle facoltà di architettura di Roma se fossero interessate a far diventare il nostro paese una sorta di laboratorio di sperimentazione per gli studenti. Mi spiego meglio con un esempio. Mettiamo caso si voglia intervenire su una piazzetta del centro: gli studenti ,sotto l’egida del docente, potrebbero ognuno sviluppare una propria idea di cambiamento e poi proporla all’amministrazione…guardate che quello che sto proponendo lo hanno già fatto a Calvi in occasione della ristrutturazione mi sembra del convento e del comune!
Hanno invitato un docente della facoltà di architettura, questo si è portato un pò di studenti, e in cambio di vitto e alloggio si sono ritrovati il paese pieno di ragazzi e un progetto gratis sul tavolino! Sarebbe cosi complicato farlo anche qua? Certo servirebbe in primis l’impegno del Comune, ma solo per dare un tono più formale alla cosa…
Il nostro paese potrebbe diventare la tesi di laurea di molti ragazzi
Non credo sarebbe male avere(almeno in cantiere) dozzine di idee e progetti (GRATIS!) che coprano l’intero territorio cittadino. E poi sarebbe un modo di farci conoscere, portare nuova gente, aumentare l’indotto…
E poi almeno è un’idea…basta poco che cè vo’!

Mr Sabba

domenica 21 gennaio 2007

anche tu!

se anche tu vuoi scrivere su questo blog lascia un commento a questo post e dicci la tua idea!!

staff

I nostri Lettori

Abbiamo deciso, previo chiaramente il consenso dei diretti interessati, di pubblicare alcuni tra i migliori commenti che riceviamo...questa è una disamina, in due parti di un blogger che si fa chiamare "nullo"
1-
Una comunità che vuole veramente crescere deve farlo iniziando dalla cultura. Magliano da sempre è stato considerato un paese "agricolo" e, stando alla attuale economia locale, è anche vero. Purtroppo questa peculiarità non porta nessun vantaggio alla comunità perchè il reddito prodotto da questa categoria non produce nulla per tutte le altre. Ma c'è un'altro aspetto ancora più preoccupante ed è legato, a mio avviso, alla cultura. Quella sì che è totalmente "contadina". Nessuno deve ritenersi offeso da questa affermazione poichè non è nelle mie intenzioni parlar male di nessuno. Ed è in questo particolare frangente che l'Amministrazione pubblica può fare molto. Un'Amministrazione degna di questo nome deve far crescereil livello della conoscenza, deve far partecipare alle scelte, deve promuovere non solo quello che interessa ad una categoria che gli garantisce di continuare ad esercitare il potere. Per farlo però c'è bisogno di uno scatto di orgoglio da parte dei cittadini, c'è bisogno che la gente dimostri la voglia di cambiare, c'è bisogno di confronto, di partecipazione alle scelte, c'è bisogno di tornare ad interessarsi di politica. Di politica vera e non quella dei piccoli interessi e dei poteri personali. Per fare tutto ciò c'è bisogno di una classe dirigente che sappia veramente essere tale, che non si crogioli solo sul titolo affidatogli. C'è bisogno di persone riconoscibili e che conoscano a fondo il territorio e la società che lo abita. Ma che le conosca veramente e non solo per i propri vantaggi e i propri tornaconto. Invece il potere è lontano dalla gente e chi lo amministra (spesso senza averne capacità e titolo) lo fa solo per proprio tornacnto o perchè "stain pensione"! Infatti si dice spesso: è una brava persona e poi ha tempo. Come se bastasse avere tempo libero per avere idee! Di contro però c'è anche isogno di un popolo degno di essere chiamato tale e che abbia capacità di discernimento e di analisi. Che sappia guardare più il là del piccolo orticello personale. Le comunità civili hanno degli Amministratori, le pecore invece un padrone che fa il pastore.La finisco qui per non annoiarvi troppo. Voglio però fare una domanda: chi sà quanti sono e soprattutto chi sono gli Assessori di Magliano?

2-
Ovviamente quando mi riferisco alla "cultura contadina" sono pienamente convinto che sia motivo di orgoglio e cosa da non rinnegare assolutamente. Io stesso provengo da una famiglia contadina e ne sono orgoglioso per i valori e per gli insegnanti ricevuti. I contadini di una volta erano costretti dagli eventi, dalla povertà, dagli stenti, dalla fatica ad essere anche ignoranti. Oggi però è diverso e gli agricoltori di oggi non vivono più quelle difficoltà. Anzi oggi sono quasi sempre una categoria benestante che solitamente riceve tanti benefici. A Magliano però (generalizzo per intenderci) questa categoria ha mantenuto per comodo quelle stesse peculiarità traendone spesso vantaggio. Ecco perchè mi sono permesso di parlare di "menlità contadina" che ritengo essere cosa diversa. Se solo quella mentalità venisse meno, se solo quella categoria pensasse di essere parte integrante di una comunità più complessa, potremmo trarne tutti vantaggio dalle particolarità agricole e dalla naturale vocazione del nostro paese.

A voi ora il giudizio!

mercoledì 17 gennaio 2007

Messico e nuvole...

Cari concittadini maglianesi, il Messico non è poi tanto lontano:basta andare in piazza, per scoprire le bellezze architettoniche di questo esotico paese... Forse non tutti sanno che proprio li, sopra l'ex bar Marini, giace una ingegnosissima e altrettanto "obrobriosa" costruzione...nei lontani anni sessanta fu innalzato con stile "sombrero" l'edificio in questione, ricoperto da sgargianti mattoncini che riecheggiano le fattezze di una piscina...ancora oggi la costruzione domina il contesto cittadino...non possiamo rispondere a Raf, che ci chiedeva cosa fosse restato degli anni ottanta, ma degli anni sessanta sappiamo cosa è rimasto: LA CASA TURCHESE PISCINA MADE IN MEXICO

Niccolò

giovedì 4 gennaio 2007

Ciao a Magliano e al Web

Siamo un'associazione di Magliano Sabina e stiamo lavorando sodo
per creare un sito di informazione sulla nostra amata città e
utilizzeremo questo blog per le nostre riflessioni.
Il sito è www.sabinamente.info e sarà prossimamente attivo.
Il progetto è in fase di attuazione e
necessita di tempo per diventare pienamente
operativo.
Vi aspettiamo tra breve!
Grazie della vostra pazienza :-)

questione centro storico

non so se vi siete accorti del degrado nel quale oramai versa il nostro centro storico. Le strade sono una buca continua, la maggior parte dei muri sembra aver fatto da set a film neorealistici, per non parlare poi del fatto che raramente si incontra un maglianese vero. credo sia tempo di pensare seriamente ad un piano di recupero come hanno fatto tutti i paesi del centro Italia! sarebbe anche ora di dare una sistemata alle segnalazioni toponomastiche (molto spesso quasi completamente cancellate), provvedere alla rimozione di obsoleti segnali stradali ,dare una sistemata alle fontanelle e alle arcate dei vicoli...
insomma troppe cose sarebbero da fare (per non stare con le mani in mano la nostra associazione si muoverà chiedendo collaborazioni alle università di Roma)
Bisogna iniziare a capire che è un centro storico carino e funzionale che può rilanciare il paese, i visitatori ne sarebbero sicuramente colpiti e i maglianesi sarebbero invogliati a ripopolarlo.
Bisogna tornare a far rivivere magliano e tornare a essere orgogliosi delle nostre origini.
e pensare che un tempo, riferendosi al nostro modo di rivendicare le origini, dicevano "Majan Sabbina troppa pompa l'arroina"...

Mr Sabba
Related Posts with Thumbnails