In Evidenza

venerdì 31 agosto 2007

Agrisabina o festa dei piani ?

Dietro un'idea di Lorenzo Ballanti, infatti circa un anno fà fece un articolo sul Corriere di Rieti, consigliando l'Amministrazione di spostare l'Agrisabina ai piani di Frangellini.
L'idea infatti è buona, ma come al solito, visto che nel decidere, usano sempre il lato negativo, secondo me non è il periodo giusto e il modo giusto di fare le cose senza ascoltare nessuno, se non i soliti fedelissimi.
Ma poi la domanda più importante è, chi paga ?
Cioè io vorrei sapere se la mia parte di contributo all'Amministrazione, và a Agrisabina e la stessa quota và ai commercianti, alle attività rivolte ai giovani e se và, a tutte le altre categorie , presenti sul territorio?
Oppure Agrisabina è finanziata dalla Regione o dalla Provincia e non dal Comune, cioè dai cittadini ?
Sono anni che si svolge questa manifestazione, ma effettivamente non mi sembra che porti sviluppo o benessere ai coltivatori-diretti, visto che sono sempre in crisi. Forse bisognerebbe avere più attenzione per loro sotto altre forme più dirette e non illuderli con l'Agrisabina.
Forse questa festa serve all'Amministrazione per spendere dei soldi che si trovano in eccedenza ?
Pietro Galadini
 

GRAZIE A MELAVERDE 2007

Non possiamo che ringraziare Melaverde 2007 per il contributo fornito
nel promuovere la nostra attività del 3 settembre. Tra l'altro l'avviso
è simpaticissimo!
Grazie ancora!!!

Sabinamente

(per vedere cliccare qui)

Patti chiari e...basta.

Vorrei esprimermi, a titolo personale, in riferimento al commento postato dal Sig.Carlo Gasperini relativo al post "resoconto dell'assemblea pubblica".

Il signor Gasperini, che prima ci attacca dicendocene di tutti i colori, e poi la butta sulla paternale, con la solita frase "ma siete ancora giovani..." (come se l'essere giovani significasse essere deficenti) dovrebbe, prima di esprimersi come ha fatto leggere bene il post.
In esso vengono citate le forze patrocinanti, che a mio avviso sono quelle che hanno firmato il manifesto che pubblicizzava l'evento.
Fatta eccezione all'intervento di Andrea Ballanti che esulava dal discorso politico, non viene dato risalto a nessuno degli interventi susseguitisi durante la serata. RIPETO: NON VIENE RIPORTATO ALCUNO DEGLI INTERVENTI, NESSUNO.

Cio' per una precisa scelta. La cronaca della pubblica assemblea sul "caso cimitero" e su quello "acqua potabile" era già stata ben fornita da altri blog o da altri mezzi di informazione. Quello che a noi premeva era porre l'attenzione su una precisa domanda: il PERCHE' l'amministrazione volesse imbarcarsi in un tale progetto.

Frasi come quelle che di seguito riporto lasciano il tempo che trovano:

"Grazie sabinamente, grazie per la vostra indiscutibile indipendenza, grazie per la vostra onestà nel riportare avvenimenti il più fedelmente possibile, grazie per la vostra apoliticità.Un resoconto, quello dell'assemblea pubblica, davvero al di sopra delle parti;peccato vi siete dimenticati dell'ovazione avuta dal coordinatore di Sinistra Democratica da parte di tutti i presenti;peccato anche l'aver omesso la sigla del movimento SD tra gli aderenti."

- abbiamo forse parlato nel nostro post di altre forze che aderivano, escludendo la vostra?

- abbiamo forse dato risalto ad altri interventi, escludendo il vostro? o forse il vostro interesse non era quello del bene collettivo ma quello di strappare l'applauso e pubblicizzarvi?


Dovrei pensare questo? Fare come avete fatto voi mettendo in discussione la nostra indipendenza e soprattutto la nostra onesta? cosa che tra l'altro vi diffido dal fare in futuro.
Invito tutti a leggere il post ed esprimere il proprio giudizio.
In ultimo, cosa vorrebbe stare a significare l'equazione da lei riportata AMORE PER LA PATRIA=DIFESA DELLA RAZZA=ODIO VERSO GLI ZINGARI I GAY E GLI HANDICAPPATI? ma si rende conto di cosa ha scritto? Dunque anche Ciampi, che ha fatto del far sentire gli italiani a casa sotto la stessa bandiera uno dei punti cardini della sua presidenza, per lei diventa un pericoloso fascista-xenofobo?

Mi pare che lei abbia esulato dal discorso politico locale. La lezione sulla tolleranza sa tanto di propaganda e di manovra provocatoria per gettare fango su noi che siamo ragazzi controcorrente.Prima di dare lezioni c'è da chiedersi se qualcuno le voglia ricevere.

Non voglio pensare che abbia voluto mettermi(ci) in cattiva luce solo perchè non appartengo(iamo) al mondo della sinistra e quindi difficilmente porteremo acqua al vostro mulino. ma come lei dice, un dubbio mi resta.

Anche troppo diplomatico, Sabbatini Francesco.

Allarme della Gran Bretagna sul rischio arsenico

RESOCONTO DELL'ASSEMBLEA PUBBLICA

CORREZIONE:

Niccolò:
mio errore è stato quello di non aggiungere al post originale
il gruppo della SD. Mi scuso con i lettori e con la SD per
l'omissione.


(errare humanum est)

mercoledì 29 agosto 2007

faccia a faccia

SABINAMENTE SOSTIENE L'INIZIATIVA INDETTA DA MAGLIANO INSIEME:
SI AL PUBBLICO CONFRONTO TRA MAGGIORANZA ED OPPOSIZIONE!
PER IL BENE DI MAGLIANO!

Urgono teste pensanti

"Eh, no.. Perchè ha fatto bene 'l sindico. Perchè se ce stanno
più loculi più gente vie' da fori a seppellisse a Magliano... Quando
i parenti de li morti nostri vedeno tanti belli posti novi, ecco
che ce stà 'l guadagno!!"

Questo capita di sentire in piazza da qualche fanatico del sindaco.
Ovviamentente queste parole non meritano commento. Il discorso
fatto non ha senso ed è facilmente attaccabile. Ma non è questo che
mi interessa.
La persona che ha detto ciò appartiene a quel gruppo di persone
(assai vasto a magliano) che supporta qualcuno per "partito preso".
"Io da sempre ho votato così. Così continuerò a votare."
"Non importa quello che fanno. Qualsiasi cosa che fanno è fatta bene."
Un po' come la barzelletta: "Non è che gli elefanti volano, però
quando sbattono forte forte le orecchie si alzano di quel poco che
fa sembrare che volano".
Insomma, supporterebbero il loro idolo anche se ciò li conducesse
alla morte, anche se ciò li obbligasse a fare discorsi campati per aria,
arrampicandosi sui vetri.
Come fare a invertire questa mentalità, ovvero quella di prestare
a tempo indeteminato il proprio pensiero alle teste altrui?
Quelle persone sono davvero incapaci di pensare?
In poche parole, ci fanno o ci sono?

Ovviamente questa penosa situazione non ci indurrà ad arrenderci.
Ci mancherebbe. Anzi, ci stimola affinchè più persone, soprattutto
le più accanite nelle loro idee, possano comprendere le nostre ragioni.
Sperando sempre che sia possibile estirpare quel metro di prosciutti
che ricopre le loro orecchie.

Niccolò 

Dalla rete alla piazza, si scende il campo

Come annunciato da qualche giorno nell'avviso di destra,
abbiamo deciso di scendere in campo e di costituire
un'associazione denominata Sabinamente.
Con questa associazione vogliamo creare un movimento di persone
che vogliono bene a magliano; un movimento che si occupi di
far conoscere la nostra realtà, di migliorarla e, dove necessario,
di cambiarla. Sabinamente è un'associazione apartitica,
che esce fuori dagli schemi politici tradizionali, e proprio perchè
pone come interresse centrale il bene per Magliano,
non può non ritenersi politica, nel senso etimologico del termine:
interessarsi alla nostra Polis, Magliano.

Questo invito è rivolto sopratutto ai giovani (mai presi in
considerazione a livello politico-decisionale) che condividano
i nostri pensieri, e a maggior ragione, i nostri ideali: ideali fondati
sulla famiglia, sulla patria, sui buoni valori etici e morali.
Se anche tu condividi questo scopo, l'appuntamento è fissato per
lunedì 3 settembre ore 21:00 in Piazza del Duomo.

A presto

Sabinamente

Emergenza acqua




Fontanella fuori porta. Magliano Sabina. Ore 21.00

Anno 1947?

NO, 2007!!

martedì 28 agosto 2007

RESOCONTO DELL'ASSEMBLEA PUBBLICA

Innanzitutto ringraziamo Andrea Ballanti per aver "pubblicizzato"
la rete e in generale quei movimenti, tra cui Sabinamente, che
nella rete si muovono e agiscono per Magliano.

Ma passiamo ora alla cronaca. Ieri sera, alle 21.00, nei giardini di
Villa Mariotti s'è svolta un'assemblea pubblica, patrocinata dai partiti
di Magliano Insieme, Verdi, Rifondazione Comunista, SDI, SD,
Udc, per discutere le questioni riguardanti il cimitero e
l'approvvigionamento idrico per Magliano.
Pesenti oltre 250 maglianesi. Tra loro alcuni concittadini hanno
manifestato il loro disagio esprimendo le loro preoccupazioni per una
situazione a dir poco preoccupante, e palesato il loro disappunto per
l'assenza del sindaco, direttamente interessato alla situazione.
Non c'è bisogno di ripetere ciò che  stato detto, sia ieri sera, che
nei nostri post precedenti. Vorremmo sol porre una domanda
all'amministrazione:

PERCHE'?
PERCHE' E' STATO DECISO DI REALIZZARE QUESTE OPERE?
PER IL BENE DI MAGLIANO? NON CREDIAMO PROPRIO!
E ALLORA PERCHE'? PER CHI?
MA DAL COMUNE NON ARRIVANO RISPOSTE...

Sabinamente

lunedì 27 agosto 2007

AVVISO AI LETTORI.

Informiamo i lettori che anche noi di SABINAMENTE aderiamo alla raccolta firme che pone come obiettivo la semplice applicazione di una norma italiana. Ossia ridurre il costo delle tariffe dell'acqua, quando questa è dichiarata non potabile da una autorità sanitaria.

Chiunque volesse aderire è pregato di contattarci.
Un saluto e un rinnovo all'invito di essere presenti lunedi 3 settembre in piaza del duomo per la prima riunione della nostra associazione!

domenica 26 agosto 2007

Autospentox

I contestati autovelox di Magliano, piazzati settimane or sono
per "moderare" la velocità delle vetture maglianesi (e per moderarne
anche il portafoglio), non mostrano più la velocità!
E' ormai da qualche giorno che non compaiono più le temute cifre.
Ma a non funzionare è solo il display o anche il rilevatore di velocità?
E soprattutto, le multe fatte in tali condizioni sono valide?
Comunque vada, il rapporto di questi aggeggi con Magliano, a quanto
pare, non è per niente buono.

Niccolò 

sabato 25 agosto 2007

Pineta: utilizziamola!

Sono passati  circa 3 anni da quando andavo con mio zio a
decespugliare la pineta di Magliano. La zona, appena espropriata,
fu ripulita, e in due anni è diventata più che agibile. Adesso,
ma già da due anni, sarebbe possibile dargli una destinazione.
Ancora non ho ben capito quale è quella datagli del comune, anche se,
di norma, l'espropriazione dovrebbe avere già in partenza una
motivazione (proprio come tutti gli atti presi dalla pubblica
amministrazione). Comunque, le opzioni ci sarebbero e ovviamente
invito tutti voi a fornirle di nuove.
Intanto un'altra struttura a Magliano giace inutilizzata, o forse no:
già, qualche drogato, nell'incuranza che incombe, ha trovato
un buon posto per farsi i fatti suoi.

Niccolò

anche l'acqua...

come da richiesta da parte dei membri di Magliano Insieme comunico ai nostri lettori che durante l'assemblea pubblica di lunedi 27 c.m. presso Villa Mariotti, verrà discusso anche l'ormai famoso "caso acqua".
UN MOTIVO IN PIU' PER PARTECIPARE

venerdì 24 agosto 2007

ANCHE A MAGLIANO C'E' LO SCERIFFO! /2

Notando che nessun commento c'è stato al mio precedente post ho pensato che le motivazioni sono due:

1 - che i controllori dell'ordine pubblico si sia costruiti una sorte di potere/protezione/rispetto trasversale che va da sinistra a destra e attraversa tutte le forze politiche, gruppi, singoli cittadini

OPPURE

2 - che le persone hanno paura di parlare, di dire quello che pensano rispetto a quest'argomento.


La prima ipotesi significherebbe che non c'è un sistema, c'è il sistema a cui aderiscono tutti gli attori della vita sociale maglianese; la seconda ipotesi, invece, sta a significare che si è costituito quasi uno stato di polizia dove le persone hanno paura di esporre la loro opinione.

Ricordo solo il tragico incidente mortale di cui sono stati partecipi indiretti qualche mese fa.

Caxxi vostri, io non mi lascio tradurre in catene.
Ricordate Bobby Sands, ricordate la Vandea, ricordate la Charlemagne a Berlino.

Postato da www.stirperomana.splinder.com

Qualcosa mi puzza (al cimitero)

Come già anticipato in post e commenti, a Magliano imperversa
il problema "cimitero".
Il cumune ha deciso di utilizzare il mezzo del Project Financing per dare in concessione ad'una azienda la gestione
del cimitero. A parte il fatto che la concessione del cimiterio
dovrebbe esser attribuita per concorso pubblico, se la concessione
avverrà, le conseguenze saranno queste:
il privato che avrà in concessione il cimitero  costruirà 2000 loculi
e avrà in esclusiva l'attività di tumulazione per 20 anni, potendo
quindi usufruire di una condizione di supremazia nei confronti delle
altre aziende. Inoltre il costo per l'acquisto della tomba sarà
raddoppiato, e il privato concessionario avrà anche l'esclusiva
dell'illuminazione e delle epigrafi.
Ma mi chiedo: e le nostre aziende funebri? I nostri marmisti? I nostri
fiorari?
E sopratutto: in periodo elettorale lo slogan era "più posti di lavoro
per tutti".. Ma ora si rischia di mandare a casa anche quei pochi
lavoratori maglianesi rimasti.

Niccolò

A TUTTI I NOSTRI LETTORI



Siamo maglianesi, discendenti dell'antico popolo sabino che remora alcuna ebbe nel combattere i romani e vogliamo avere il diritto di riposare in eterno riscaldati dal calore del nostro suolo natio!


PARTECIPA ANCHE TU ALLA PUBBLICA ASSEMBLEA CHE MAGLIANO INSIEME HA CONVOCATO PER LUNEDI 27 AGOSTO, ALLE ORE 21, PRESSO VILLA MARIOTTI.

giovedì 23 agosto 2007

LA TENTAZIONE E' FORTE

Si, quella appunto di iscriverni al vostro blog,
ma non voglio,
non perché non condivida queste forme di comunicazione, anzi le trovo, inutile ricordarlo, molto efficaci e penetranti, che avvicinano opinioni di persone tra loro molto distanti nello spazio temporale.
Noi però siamo di Magliano, un piccolo centro che ha bisogno della vicinanza, del calore umano sempre più lontano e freddo, dovuto anche per l'appunto, anche  dall'uso sconsiderato della rete.
Perché quando si cerca di introdurre una discussione politica in pubblico, si crea un fuggi fuggi generale, quasi neanche fosse portatrice di peste bubbonica? mi sembra ricordare quel romanzo... " Vizi privati e pubbliche virtù", siamo cioè aperti e disponibili nell'ombra del monitor; ma lontano da questo, sulla piazza, ci nascondiamo quasi a provar vergogna di esporre pubblicamente le nostre opinioni.

Vedete, mi son lasciato prendere la mano anch'io nello scrivere, contraddicendomi con quello che stavo per dire; cioè:
Occorre stare molto attenti, c'è il rischio ci si trasformi in comunità tribale, dove ogni "opinion leader" diventi un movimento, quindi una tribù.... e a capo di questa, un capo appunto con il relativo sciamano.

Dobbiamo incontrarci invece, parlarci e, possibilmente unirci solidarizando su tematiche riguardanti il collettivo e non il particolare.

Questo sarà l'impegno posto alla base per unl rilancio di una determinata politica sino ad oggi dimenticata a vantaggio degli egoismi e degli affari.

Vorrei vedere candidato alle prossime elezioni amministrative un giovane di trent'anni e magari vederlo eletto con un risultato  plebiscitario; ci riusciremo mai?
Per ciò che mi riguarda ci proverò.

Grazie per l'ospitalità.

Carlo Gasperini

Chiarimenti

Abbiamo deciso di dar la possibilità a tutti di scrivere proprio
perchè riteniamo che un buona riflessione e una buona idea può
sorgere da qualsiasi mente, non certo solo dalle nostre.
Per questo abbiamo dato la possibilità a tutti di pubblicare post.
Ma a una condizione: la firma.
La firma è fondamentale: nell'antica Roma le epistulae anonime venivano
scartate senza neanche essere lette, perchè colui che
proponeva un'idea doveva essere responsabile di ciò che diceva.
Allo stesso modo adesso: ben venga ogni idea e riflessione, ma che sia firmata.
Non possiamo prenderci la responsabilità civile (o penale) di quello che
NON scriviamo.

Niccolò, Sabinamente

mercoledì 22 agosto 2007

La festa della birra: riflessioni

Per lasciare aperta la discussione si lascia il post ma si cancell il testo
(il quale non è stato firmato).

(Idem sarà fatto per i commenti dei quali non possiamo prenderci la
responsabilità)

Lo staff

ANCHE A MAGLIANO C'E' LO SCERIFFO!

Non ditemi che non ve ne siete accorti?
Li puoi vedere in piazza o lungo via Roma fieri della loro bella divisa (uno di loro porta sempre una cartellina verde consunta che trasuda lavoro) intenti ad osservare movimenti sospetti.
Forse, è una mia impressione ma a Magliano ci sono pochi (o tanti, dipende dai punti di vista) privilegiati non so vicini a quale partito e neanche mi interessa (ma posso immaginare), agevolati, per non dire peggio,  dal  lassismo della polizia municipale.
Guarda caso le vittime dei provvedimenti degli agenti municipali sono sempre persone che non sono inserite nel "sistema" oppure gli antagonisti al "sistema".
Io stesso, qualche anno fa sono stato vittima di un'azione ignobile, condotta a mia danno da due agenti della nostra polizia municipale (uno dei due adesso fa l'arzillo pensionato), che penso una cosa del genere non si sia mai verificata a Magliano.
Sono stato arrestato sotto gli occhi di un centinaio di persone e portato dai carabinieri, ed inoltre facendo anche violenza psicologica durante il tragitto. I due zelanti agenti tutori dell'ordine pubblico hanno desistito dal loro comportamento fuori da ogni immaginazione grazie all'intervento del comandante dei carabinieri che gli ha comunicato il fatto che stavano facendo un vero e proprio abuso. Tanto è vero che sono stato rilasciato quasi subito, ma non senza l'ultima minaccia.
Non esiste nessun verbale rispetto a ciò che è avvenuto quella mattina, il motivo per cui sono stato fermato lo sapete? Neanch'io. Altro che abuso di potere?
E mi tengono ancora nel mirino.........
Veri e propri sgherri al servizio di non si sa quali poteri.
Questa era la mia storia, ma so anche di altri concittadini costretti a subire le angherie di questi personaggi (anche se fortunatamente meno gravi).
Quindi penso che una svolta a Magliano ci debba essere anche in quell'ambito.
Ovviamente mi assumo tutte le responsabilità di quello che ho scritto esulando il blog che mi ospita da ogni responsabilità in merito. Comunque sfido il comandante della polizia Municipale o chicchessia a dire che quello che ho esposto non sia mai successo, ci sono, come ho detto prima, un centinaio di testimoni facilmente reperibili.
Speriamo in un futuro cambiamento a vantaggio di tutti.
Grazie a Sabinamente per lo spazio,

Postato da: www.stirperomana.splinder.com

Campo sportivo (?)

Quasi ogni estate avviene e avveniva la festa dell'Unità e, quasi ogni
volta, il palcoscenico premiato è il campo sportivo. Giovani e vecchi,
compagni e non, camminano, corrono, ballano, calpestano e distruggono
questo nostro povero campo da calcio che ogni anno, all'inizio del
campionato, sembra essere ridotto a campo di patate. Per fortuna che
l'inverno c'è la buon anima di Ettore che fa kilometri e kilometri sul
trattoretto-tosaerba per garantire un campo decente alla nostra
maglianese.
Ma mi chiedo: indifferentemente dalla festa da svolgersi, non abbiamo
altri posti a Magliano? Di primo aquito mi vengono in mente la pineta,
oppure lo spiazzo che, venendo da magliano e andando a piazza
aldo moro, si trova a destra, poco dopo il palazzetto. Insomma,
dobbiamo ridurre a poltiglia anche quei quattri fili d'erba che escono
fuori a fatica dal duro terreno del campo sportivo?

Niccolò

martedì 21 agosto 2007

Bravi ragazzi congratulazioni

Non posso essere che intusiasta del blog che avete creato,certamente non voglio influenzare i vostri commenti visto che ho cavalcato per anni la politica,ma sono contento che voi dite la vostra e che riusciate ad esternare i vostri sentimenti sulla nostra cittadina.
Certamente come vedete le cose non vanno, ma con il contributo di tutti voi si riuscirà a ribaltare le persone che continuano a rendere questo paese un deserto,e ad rendere la nostra cittadina in futuro fiore all'occhiello della bassa Sabina.
Ho letto i vostri pensieri cimitero,acqua,festa dell'unità,ecc ecc ma chi pensa che i giovani sono assenti alle problematiche del nostro paese si SBAGLIA.
Complimenti di nuovo e se posso esservi utile sono a disposizione comunque sarò presente spesso nel vostro BLOG ciao a tutti a presto
ANTONELLO DE ANGELIS
BRAVI VERAMENTE

Dalla rete alla piazza, si scende il campo

Come annunciato da qualche giorno nell'avviso di destra,
abbiamo deciso di scendere in campo e di costituire
un'associazione denominata Sabinamente. Con questa associazione
vogliamo creare un movimento di persone che vogliono bene a magliano;
un movimento che si occupi di far conoscere la nostra realtà, di migliorarla e,
dove necessario, di cambiarla. Sabinamente è un'associazione apartitica,
che esce fuori dagli schemi politici tradizionali, e proprio perchè pone
come interresse centrale il bene per Magliano, non può non ritenersi politica,
nel senso etimologico del termine: interessarsi alla nostra Polis, Magliano.

Questo invito è rivolto sopratutto ai giovani (mai presi in considerazione
a livello politico-decisionale) che condividano i nostri pensieri, e a maggior
ragione, i nostri ideali: ideali fondati sulla famiglia, sulla patria, sui buoni valori
etici e morali.
Se anche tu condividi questo scopo, l'appuntamento è fissato per
lunedì 3 settembre ore 21:00 in Piazza del Duomo.

A presto

Sabinamente

lunedì 20 agosto 2007

... sono soldi nostri!

€ 1) Il caro acquedotto che ci porta l'acqua da Fabrica si è rotto
da un pò. Le opzioni disponibili per Magliano sono
il dearsenificatore (350'000 euro c.ca) e l'allaccio
dal Peschiera (15'000'000). Ora, da quanto mi pare d'aver
sentito, il dearsenificatore ce lo dovremmo pagare di tasca nostra;
l'allaccio al Peschiera invece sarebbe possibile con un sostegno statale.
Subito il comune s'è fiondato su questa seconda idea, la più costosa.
Ma ci siamo dimenticati che anche i soldi dello stato li paghiamo
di tasca nostra.

€ 2) Il comune ha pensato di allargare i loculi del cimitero. Bene.
ma di quanti posti? Di 2'000 posti!!
Esattamente.. avete letto bene: DUEMILA POSTI!
Su una popolazione di 3'700 anime, il comune prevede che
nei prossimi anni a Magliano morirà più della metà della popolazione.
A meno che non si pensi di fare una promozione turistica nelle zone
intorno, affinchè i poveri deceduti di Civita, Collevecchio, Otricoli,
Gallese ecc. vengano ad essere sepolti nella ospitale Magliano.
Ora ho capito: siccome non c'è possibilità di portare turisti vivi,
almeno si spera di portarceli morti!
Ma c'è una questione in sospeso: la costruzione di 2000 loculi
costerebbe 7 milioni di euro. Anche in questo caso, soldi nostri!

€ 3) Vi ricordate la proposta di costruire la rotonda all'incrocio
della circonvallazione? ebbene, quel progetto costava 120'000
euro! anche in questo caso, soldi nostri!

Concludo: appare palese un certo disinteresse del comune per
il valore dei soldi. Amministrare una città non significa scialacquare
via denari a più non posso, realizzando opere maestose, spesso anche
inutili. E' fondamentale che l'uso del denaro abbia come fine la
realizzazione di opere necessarie alla pubblica utilità. E sopratutto,
bisogna cercare il giusto rapporto che esiste tra la realizzazione
dell'opera stessa e il costo da affrontare.
E' inutile costruire 2000 loculi. Sarebbe utile costruire una piscina.
Diventerebbe inutile costruire una piscina spendendo 5 milioni..
...così come è stato inutile costruire un parcheggio spendendone 2.

Dovrebbero ricordarsi che... sono soldi nostri (e anche loro)!


Niccolò

Acqua zozza. Bollette alte

Sicuramente tutti conoscono l'emergenza acqua.
Anzi, sicuramente tutti subiscono l'emergenza acqua!
Per evitare di ingerire la prelibata acqua all'arsenico
l'unica cosa che si può fare è andare a prendere
l'acqua alla fonte o comprare l'acqua in bottiglia.
E, come avevamo detto mesi addietro, le conseguenze
per le famiglie maglianesi sono cospicue.
Utilizzare l'acqua naturale in bottiglia per usi umani
significa spendere almeno 30 euro al mese.

Come ben spiega il manifesto presente a via Roma n°3,
se l'acqua dell'acquedotto comunale risulta
inutilizzabile, il comune deve ridurre del 50% il costo della
bolletta. Ma non lo fa. Per questo motivo è lì iniziata la raccolta
delle firme per presentare la richiesta di riduzione del 50%
del costo della bolletta, come da decreto.

Invito tutti a far valere i propri diritti. Firmate.

Niccolò

lunedì 13 agosto 2007

Post

Era gia atteso da tempo, ed il valzer è cominciato con grande grancassa
su tutti i TG nazionali e carta stampata.
Per chi non lo sapesse, i mutui sub-prime, sono prodotti di
finanziamento che hanno consentito negli U.S.A. praticamente a chiunque
di comprare la prima casa, grazie al costo del denaro basso, ed al
mercato immobiliare in crescita.
I mutui sub-prime sono finanziamenti ad alto rischio, perchè sono
erogabili a chiunque, basta un'autocertificazione della propria
situazione reddituale, e quindi anche un disoccupato facendo una
dichiarazione mendace può ottenere un sub-prime. Oggi cosa succede,
parte dei debitori non sta più rimborsando il mutuo, mentre il mercato
immobiliare è in caduto libera; paradossalmente la gente si ritrova con
i mutui da rimborsare che valgono più della casa. Questo sta a
significare che se uno di questi personaggi vendesse casa dovrebbe egli
pagare dei soldi a chi la compra per accollarsi il debito, anziché
l'acquirente pagare del denaro al proprietario.
E le banche? E le banche da tutto questo ci guadagnano un bel pò,
perche sapendo dall'inizio che i sub-prime sono strumenti ad altissimo
rischio, li hanno rivenduti a loro volta impacchettati ben mimetizzati
in fondi d'investiemnto, questo significa che anche tu se hai soldi in
dei fondi d'investimento potresti possedere questi prodotti. Vale a
dire che hanno scaricato tutto il rischio sul piccolo investitore
lavandosi le mani.
Questa era la parte nera, la parte positiva è che tutti possiamo
trarre vantaggio da questa situazione.
Come? Usando un pò d'intelligenza finanziaria e rielvando direttamente
dalle banche le case pignorate perchè il proprietario non sta pagando
il mutuo. Tali case comprate a pochi spiccioli, una volta che il
mercato immobiliare ricomincerà a volare potranno essere rivendute con
una grande plusvalenza, oppure anche essere rivendute subito con una
plusvalenza più piccola, visto che negli Stati Uniti il sistema fiscale
ti permette anche di differire il pagamento delle imposte.
La ritenete una cosa immorale fare lo speculatore immobiliare? Vi
invito un attimo a riflettere: lo speculatore compra solo immobili a
prezzo più basso di quello reale di mercato per creare la sua
plusvalenza quando compra e non quando rivende, questo svolge un'azione
di calmiere sui prezzi di mercato, quindi è (quasi ) una funzione
sociale. Immaginate se non ci fossero gli speculatori ed a comprare le
case fossero solo persone che le usano per abitazione, per la legge
della domanda e dell'offerta i prezzi salirebbero senza sosta.
Quindi sta solo a noi scegliere da quale parte della barricata stare,
se da quella dove si viene spremuti come limoni o dalla parte di chi
sfrutta i momenti di mercato.
Un ultimo avvertimento, se volete speculare nel settore immobiliare
fatevi aiutare da un esperto di cui vi fidate perche c'è il riskio di
farsi molto male.

Postato da: www.stirperomana.splinder.com


____________________________________________________________
Stampa on line i tuoi ricordi con Tiscali.Photo

http://photo.tiscali.it//

sabato 4 agosto 2007

congratulazioni per il blog

Ho letto alcuni temi e commenti e vi devo fare i complimenti, perchè finalmente state iniziando a muovere gli animi dormienti, impauriti o quanto meno delusi e oramai apatici, che sono pultroppo la realtà e la maggioranza in questo paese.
Sono stato criticato per il mio modo di combattere le tante battaglie portate avanti a Magliano, che trà l'altro non è neanche il mio paese, ma sono sicuro che anche io ho dato un contributo a Magliano.
Un consiglio che vorrei darvi, è che non basta un blog, dovete iniziare a scendere in piazza parlare con la gente e con i vostri coetanei, organizzare non importa cosa ma organizzare e soprattutto sentirvi cittadini del Mondo non solo di Magliano, solo così potrete portare Magliano nel Mondo, per farvi conoscere per far conoscere le cose belle di questo paese, che tra l'altro ho scelto per venirci ad abitare.
Finora, e anche per mio merito, si sono conosciute solo alcune Vergogne di questo paese, penso che sia il momento, visto che tira aria di cambiamento, far diventare la negatività, energia positiva.
Ci sono tante persone non interessate che vogliono vivere nel rispetto dei diritti di tutti, bisogna soltanto tirarli fuori dal buco, Voi potreste farlo.
 
 Pietro Galadini

giovedì 2 agosto 2007

L'opposta fazione

...tieni vicino i tuoi amici, ma tieni ancora piu' vicino i tuoi nemici...

Quasi ogni sera mi sono recato alla festa dell'unità, anzi sono stato addirittura chiamato a suonare per l'esordio del gruppo di cui faccio parte.E' stato proprio durante queste serate fatte di attente osservazioni all'ambiente e di bocconi amari mandati giu' per frasi tipo "ma come te vieni a da i sordi ai compagni?" che ho deciso di dire la mia e ripsondere a chi pensa che la politica sia mangiare un panino alla festa del secolo o a quella dell'unità.

Sinceramente provo un po d'invidia nel vedere parecchi ragazzi che sgobbano caricando fusti e cibarie per il partito fino a notte inoltrata...dubito che ne troverei di disposti a farlo dalla mia parte di barricata. Lo stesso vale per la miriade di bandiere esposte...io non potrei mai esporre le mie in un campo a meno di non voler essere denunciato! Che dire, quanto ad organizzazione, i compagni non devono prendere lezioni da nessuno.

Anche se...ora, come alla fine di ogni buon pasto, ariva l'amaro...

Vorrei sottolineare lo slogan "IL FUTURO INIZIA ADESSO", curioso leggerla a Magliano, dove il partito che organizza la festa ha rappresentato anche il passato ed il presente.
Mi piacerebbe, e credetemi lo dico sul serio, che l'impegno politico dei ragazi di sinistra, non si limiti ad alzare il pugno quando gli sbronzi cantano bella ciao. Lo dico seriamente, mi piacerebbe davvero che si creasse un dibattito con questi giovani, ma solo con loro, perche gli "anziani" hanno fallito. In un mondo dove ormai è il consumismo e l'apparire a farla da padrone creare un dibattito politico, con tutto cio che esso implica sarebbe quantomeno segno di cambiamento rispetto ad una società sempre meno attenta alla politica. Ma politica nuova fatta di ideali e non di privilegi.
Non limitatevi a sentirvi coinvolti solo quando gli servite per tenere aperto uno stand!

Fatemi sparare l'ultima pallottola, lasciando un interrogativo...ma voi ragazzi di sinistra avreste avuto l'apertura mentale per partecipare ad una ipotetica festa dell'opposta fazione!?

Con il dovuto antagonismo politico
SABBATINI FRANCESCO, blackbrain.
Related Posts with Thumbnails

Radio Sabinamente

Meteo maglianese

Post più letti nella settimana