In Evidenza

giovedì 30 aprile 2009

E' sempre il numero 1....


...stemperiamo un pò il clima di questi giorni...
il nostro VOICE KIM è sempre il NAMBER UAN!!

Il nostro amico Claudio paparazzato con la canalis...sarà l'inizio di un nuvo amore....

Scherzi a parte, la foto è tratta dall'ennesima serata di spessore nazionale che Kim ha fatto assieme ad Alberto Remondini a Valentano.

La notizia, con la relativa galleria, è apparsa sia sulla home page della Repubblica, nonché sul sito di M20...

mercoledì 29 aprile 2009

Magliano - Strada della zona 167 in Procura.

Gli “Amici di Beppe Grillo” hanno presentato un esposto. “Non sono stati rispettati i vincoli paesaggistici”.

Dopo la denuncia ai carabinieri ieri è stata la volta dell’esposto in Procura. Non c’è pace intorno alla zona 167 di Magliano Sabina. Da alcuni giorni il Comune ha avviato i lavori per l’allargamento della rampa che scende dalla Provinciale 54 fino a viale Veneto Lotti, la strada di collegamento con il supermercato Eurospin finito al centro di un’inchiesta della Procura che, come noto, ha portato al sequestro dell’immobile. Tra i motivi del sequestro preventivo c’è anche l’inadeguatezza di quella stradina considerata troppo stretta per il traffico a servizio dei palazzi e dell’attività commerciale. Dopo che il Comune aveva iniziato i lavori, la scorsa settimana, c’era stata una prima denuncia ai carabinieri da parte di due esponenti de “Gli Amici di Grillo” che poi hanno depositato un esposto in Procura. Secondo Antonello Taizzani e Antonio Ruscito promotori dell’iniziativa la zona dove sono partiti i lavori sarebbe soggetta a vincolo paesaggistico Valle del Tevere come “zona soggetta a notevole interesse pubblico ed a edificabilità limitata”, perciò soggetta alla presentazione di un particolare documento denominato Sip. Gli “Amici di Grillo”, come già fatto per la scuola, tornano a prendersela con i politici di maggioranza ed opposizione: “E’ stato mai verificato - chiedono - attraverso la legge che regola l’accesso agli atti dei consiglieri comunali la legittimità dell’operato del Comune? Perché per alcune decisioni il Comune si avvale delle norme che permettono, qualora esistano i presupposti, di evitare i pareri regionali e paesaggistici del Ministero Belle Arti? Perché - chiudono la serie di interrogativi - all’unanimità le forze politiche votano a favore?”. La chiusura della nota diramata dal gruppo - che in paese si sta distinguendo per una serie di manifesti satirici (gli ultimi sulla scuola) - è amara: “Noi non siamo certo politici, e per fortuna visto che i politici o non conoscono i regolamenti o fanno finta di non conoscerli o non li applicano”. Per esempio, sempre secondo quanto sostengono i due imprenditori, la delibera che ingloba i lavori alla strada, partiti pochi giorni fa, sarebbe la stessa “sanzionata” da una nota della Regione poi finita nella più ampia inchiesta della Procura su presunti abusi d’ufficio e abusi edilizi legati alla realizzazione dell’immobile dove sorge l’Eurospin
Paolo Di Basilio

sabato 25 aprile 2009

Complimenti Paolo.

Con estremo piacere pubblichiamo la seguente notizia:

Ieri (venerdì 24 aprile) presso la Scuola Forestale di Cittaducale si è svolta la tradizionale festa con la consegna dei premi della Studentesca Cariri di Rieti, la famosa società di atletica reatina che ha sfornato decine di talenti nei suoi 33 anni di storia (il più noto è Andrew Howe). Decine di atleti – dai piccolissimi fino ai campioni – premiati durante una bella cerimonia alla quale hanno partecipato il presidente della Fidal Franco Arese, il segretario generale Renato Moltabone eil Consigliere Federale Pino Scorzoso. Durante la manifestazione è stato assegnato a Paolo Di Basilio del Corriere di Rieti il premio “Zeno Fioritoni” giunto alla sua ottava edizione, che la società reatina riserva ai giornalisti che hanno prestato attenzione all’attività sportiva e al territorio. Da maglianesi penso faccia piacere anche sapere che la Studentesca Cariri – guidata dal direttore sportivo Andrea Milardi – da anni riserva uno dei premi della festa annuale alla memoria di Daniela Chiodi, l’atleta maglianese scomparsa alla fine del 1996 a causa di un drammatico incidente. Il premio – giunto alla sua tredicesima edizione – è stato assegnato al dirigente Gian Paolo Buldini ed è stato consegnato dal papà di Daniela, Vittorino.

Lo staff del blog vuole con l'occasione sollecitare le autorità per far si che nostri concittadini che purtroppo non ci sono più possano essere ricordati anche tra le nostre mura.

venerdì 24 aprile 2009

Lavori sulla strada dell'Eurospin

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

Sono iniziati i lavori per l'allargamento della rampa di accesso che da viale Veneto Lotti sale (o scende) dalla Provinciale 54 "Magliano Sabina". La stradina è nota per essere finita al centro dell'inchiesta che ha portato al sequestro preventivo dell'immobile che ospitava, fino all'agosto scorso, l'Eurospin. Il cantiere è stato aperto nella giornata di lunedì e i lavori per realizzare il muro di sostentamento che permetterà l'allargamento della sede stradale dovrebbero proseguire, stando all'ordinanza di chiusura parziale della strada firmata dal comandante della polizia municipale Mario Bernardini, per 30 giorni. Tuttavia, da quello che si è appreso, anche l'inizio di questi lavori non sarebbe stato immune da azioni legali. Infatti, sempre nella giornata di lunedì, sarebbe stata presentata una denuncia ai carabinieri da persone che giudicano irregolare l'apertura del cantiere. Tuttavia i lavori sono proseguiti e le ruspe sono in azione. Il progetto prevede l'allargamento della carreggiata a sei metri e la costruzione di un marciapiede. Per fare ciò - oggi la strada è larga poco più della metà - c'è bisogno di un muro che verrà realizzato in un'area che inizialmente era finita sotto sequestro insieme all'immobile della discordia. L'adeguamento della rampa è un problema annoso che le amministrazioni comunali che si sono succedute negli anni avevano messo in programma tutte, salvo poi rimandarlo a data da destinarsi. Adesso l'intervento è stato in qualche modo "sollecitato" anche dal sequestro dell'Eurospin nell'inchiesta per presunti abusi d'ufficio e abusi edilizi relativi all'immobile che ospitava il supermercato. Come si ricorderà, il pm titolare dell'inchiesta, Cristina Cambi (attualmente reggente procuratore), ha chiesto ed ottenuto nel maggio dello scorso anno il sequestro preventivo dell'immobile che fu prima dissequestrato per un vizio di forma nell'ordinanza del Gip e poi sigillato nuovamente a fine agosto. Da allora il tribunale del Riesame ha negato per ben due volte il dissequestro. Uno dei motivi per cui è stato sequestrato l'immobile è proprio la rampa oggetto dei lavori. Nella corposa perizia firmata dal consulente tecnico d'ufficio nominato dal pm Cambi - documento che è l'architrave dell'inchiesta - una delle anomalie riscontrate era proprio quella stradina. Inadatta al transito dei camion che giornalmente dovevano caricare o scaricare nel supermercato di viale Veneto Lotti. Una stradina già stretta per due auto, figurarsi per i camion. Dopo un apposito sopralluogo il perito ha concluso che attualmente "la viabilità di collegamento con l'aggregato urbano è insufficiente ed inadeguata, pregiudicandone le condizioni di sicurezza". In particolare, alla perizia è stato allegato un corposo fascicolo fotografico in cui si evidenziano le difficoltà per la viabilità nella stradina ed in alcune si vedono anche due camion (in particolare un autoarticolato e una betoniera) costretti a manovre pericolose lungo la provinciale per non "incastrarsi" nella rampa. L'intervento ovviamente punta a sanare questa anomalia con un progetto redatto nel 2007 che, nella stessa perizia parziale allegata all'ordinanza di sequestro, veniva tuttavia giudicato insufficiente. Bisognerà vedere se basterà al Gip per dare il via libera al dissequestro.

Paolo Di Basilio

giovedì 23 aprile 2009

L'ex convento diventa "solare"

Torniamo sull'argomento dell'Eurosolar con l'articolo del nostro Paolo e di Raffaella, che riprendono in maniera più analitica il tema rispetto alla testata "Il Tempo".
dal sito de "Il Corriere di Rieti"
Decolla il progetto "Magliano Solare". Si svolgerà domani l'inaugurazione del "Centro di ricerca applicata per le energie rinnovabili" presso i locali dell'ex convento della Madonna delle Grazie. Il centro di ricerca nasce da un accordo tra il Comune di Magliano Sabina e l'Eurosolar Italia, che vede la collaborazione dell'Ams (Azienda Municipalizzata Sabina), di due università ("La Sapienza" e "Roma Tre") e il patrocinio di Regione e Provincia di Rieti. Secondo il protocollo d'intesa siglato nei mesi scorsi tra i partner nel centro, si prevedono “attività nel settore dell'informazione, della formazione, della preparazione professionale, progettazione statica e sostenibile e innovazione tecnologica in stretta collaborazione con il settore produttivo nazionale ed internazionale”. Il programma prevede il saluto del sindaco Angelo Lini, del presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli, dell'assessore all'Istruzione della Regione Lazio, Silvia Costa, dell'ex sottosegretario del Ministero del Lavoro, Rosa Rinaldi, e una introduzione del parlamentare tedesco Hermann Scheer, del presidente dell'Eurosolar Italia, Francesca Sartogo, e dei professori Elena Mortola e Valerio Calderaro per l'università di Roma. Inoltre, è prevista la consegna dei riconoscimenti "Premio solare 2008-2008". A consegnarli sarà il vice presidente dell'Eurosolar Luciana Castellina. Dalle ore 13 fino alle 17 sarà possibile visitare una mostra di progetti selezionati dal "Premio" e di progetti pilota promossi dall'associazione allestiti nella sede dell'ex convento che, finalmente dopo anni di attesa, aprirà le porte al pubblico (almeno per la parte sistemata). Infatti l'ex convento è stato l'assoluto protagonista di almeno 4 campagne elettorali. Nel 1999 con il progetto dell'ostello della gioventù per il Grande Giubileo, nel 2000 durante la campagna elettorale delle regionali si arrivò addirittura ad inaugurare la struttura con tanto di taglio del nastro, nel 2004, campagna elettorale per le comunali, il progetto era cambiato: da ostello ad albergo. A poche settimane dal voto addirittura comparve un avviso all'ufficio di collocamento per la selezione di personale. Nulla. La vicenda finì in tribunale con lo sfratto dell'affittuario. Abortito quel progetto è nato il patto con l'Eurosolar che si concretizza, coincidenza, alla vigilia di un'altra campagna elettorale. Visti i precedenti bisognerebbe fare gli scongiuri, tuttavia l'autorevolezza degli attori in campo dovrebbe essere una garanzia. Oltre alla sede del centro di ricerca presso i locali dell'ex convento dovrebbe essere ospitata anche la biblioteca, le sedi di alcune associazioni nonché, qualora si raggiungano gli iscritti, i corsi professionali per cameriere e cuoco promossi dall'istituzione formativa della Provincia di Rieti.

Paolo Di Basilio

Dal sito de "Il Messaggero"

Dieci anni dopo ci si ritrova ancora all’ex convento Madonna delle Grazie per una nuova inaugurazione. Falliti i progetti di impiegarlo come ostello e albergo a quattro stelle, (se sarà questa la volta buona) lo storico immobile maglianese, finora inutilizzato, dovrebbe ospitare un centro di ricerca applicata per le energie rinnovabili, in attesa di diventare sede della biblioteca comunale e, qualora venga raggiunto il numero degli iscritti, dei corsi per camerieri e cuochi promossi dall’istituzione formativa della Provincia di Rieti. Domani, a partire dalle 9.30 presso il teatro Manlio di Magliano Sabina il sindaco Angelo Lini insieme ai responsabili della Eurosolar Italia, sezione italiana dell’associazione europea Eurosolar internazionale di Bonn per le energie rinnovabili, inaugurerà la struttura che opererà all’interno dell’ex convento. In base ad un protocollo d’intesa siglato tra il Comune, l’azienda municipalizzata Sabina, il dipartimento Itaca dell’università “La Sapienza”, e il dipartimento Dsu di Roma 3, come spiegano da Eurosolar, «il centro prevede attività nel settore della informazione, della formazione, della preparazione professionale alla progettazione statica e sostenibile ed alla innovazione tecnologica, e ha come obiettivo la ricerca e la sperimentazione di un “nuovo modello di sviluppo sociale ed economico”, la promozione di un graduale programma ordinato per la sostituzione delle energie convenzionali con le energie rinnovabili secondo la disponibilità e la sicurezza dell’approvvigionamento delle risorse locali». A sottolineare l’importanza dell’evento che, non a caso, cade a poco più di un mese dalle elezioni comunali e provinciali, è la presenza di un parterre istituzionale autorevole. Oltre al sindaco di Magliano Angelo Lini, ci sarà il presidente della Provincia Fabio Melilli, l’assessore all’Istruzione della Regione, Silvia Costa, l’ex sottosegretario del ministero del Lavoro, Rosa Rinaldi. Seguiranno, tra gli altri, gli interventi del presidente dell’Eurosolar Italia, Francesca Sartogo e dei professori Elena Mortola e Valerio Calderaro per l’università di Roma. La giornata proseguirà con la consegna dei riconoscimenti per l’edizione 2007-2008 del premio solare europeo che valorizza i progetti che hanno apportato contributi di rilievo in termini di innovazione e sostenibilità.

Raffaella Di Claudio

martedì 21 aprile 2009

Agibilità delle scuole - secondo episodio

TORNIAMO A INFORMARVI, GRAZIE ALL'AMICO PAOLO DI BASILIO, SU UNA VICENDA CHE STA TENENDO BANCO IN QUESTI GiORNI NELLA NOSTRA CITTA'.
AGGIUNGIAMO DUNQUE UN ULTERIORE TASSELLO NELLA STORIA RELATIVA ALL'ACCESSO AGLI ATTI CHE TESTIMONIEREBBERO L'AGIBILITA' DEI NOSTRI ISTITUTI SCOLASTICI.

Continua a tenere banco la questione della sicurezza degli edifici scolastici maglianesi. Dopo la richiesta di accesso in massa - circa 200 le domande pronte (una sessantina già protocollate in Comune) - dei certificati di agibilità e il sopralluogo dei vigili del fuoco che si è svolto nella giornata di venerdì scorso, è il gruppo consiliare dei Verdi a rilanciare il tema. O meglio, a precisare che se c'è qualcuno che ha continuamente chiesto atti e documenti in Comune, quelli sono proprio loro tramite la loro battagliera consigliera Luciana Surico. “Da sempre - precisano in una nota, che nelle prossime ore diventerà un manifesto - siamo stati gli unici a chiedere un'infinità di atti e, non ultimi, quelli riguardanti l'agibilità delle scuole che sono stati chiesti dal nostro rappresentante in consiglio comunale”. Una “rivendicazione”, quella dei Verdi, che si è resa necessaria dopo che il gruppo degli Amici di Beppe Grillo, la scorsa settimana, aveva fatto notare come nella mobilitazione per la richiesta in massa dei documenti che attestano la sicurezza della scuola si erano tirati fuori i politici di maggioranza e opposizione. I Verdi fuori da una richiesta di trasparenza? Non sia mai! “Con tutto il rispetto e la considerazione d'obbligo per un gruppo che ci affianca, l'unico, nel controllo del governo di questo Paese, preghiamo gli Amici di Beppe Grillo di essere più precisi nelle loro dichiarazioni”. Insomma, un gruppo consigliere che ha richiesto gli atti delle scuole c'è. La Surico dei Verdi. Il tema dopo il diniego di accesso agli atti notificato ad Antonio Ruscito - che aveva chiesto diversa documentazione il 3 febbraio - è diventato rovente. In molti hanno chiesto spiegazioni al Comune, compreso un gruppo spontaneo di genitori che hanno i figli nelle scuole. Venerdì scorso c'è stata una lunga ispezione dei vigili del fuoco su tutti gli edifici e, entro pochi giorni, dovrebbe essere pronta la relazione. Alcuni genitori hanno chiesto fin d'ora di venirne in possesso. Per adesso rimane chiusa solo la terrazza della scuola materna dove c'è bisogno di verifiche ed è stata transennata una parte della scuola media sotto alla scala di ferro di sicurezza. Si è in attesa della relazione dei vigili del fuoco - che tuttavia avrebbero trovato le scuole maglianesi meglio di altre dei comuni reatini - per vedere quali prescrizioni sono da seguire per ottenere una piena agibilità e mettere in sicurezza gli edifici sui quali, negli anni passati, Comune e Provincia hanno investito diversi denari
Paolo Di Basilio

Eurosolar a Magliano

dal sito de "Il Tempo - Lazio Nord"

Eurosolar Italia, sezione dell'associazione europea Eurosolar di Bonn per le energie rinnovabili che, da circa venti anni, conduce una campagna per la trasformazione energetica del nostro modello di sviluppo con l'agenzia Irena, ha lasciato la sede urbana di Roma e si trasferisce a Magliano per operare in un territorio più vasto. Oggi l'energia è finalmente un argomento centrale delle politiche urbane, ne è diventata il suo punto focale. L'attuale crisi economica e sociale ci obbliga a ridefinire gli stretti rapporti tra i nostri interventi, l'ambiente e le tipologia delle sue risorse. Per questa ragione Eurosolar Italia, assieme al Comune di Magliano Sabina, che ha costruito un suo progetto chiamato «Magliano solare», alla Azienda municipalizzata sabina (Asm), al dipartimento Itaca delll'università La Sapienza e al dipartimento Dsu dell'università Roma Tre, inaugura venerdì un Centro di ricerca applicata per le energie rinnovabili. Questa nuova struttura, secondo il protocollo d'intesa, siglato tra i partners prevede attività nel settore della informazione, della formazione, della preparazione professionale alla progettazione statica e sostenibile ed alla innovazione tecnologica, in stretta collaborazione con il settore produttivo nazionale ed internazionale. Per venerdì il programma prevede un saluto degli organi istituzionali il sindaco Angelo Lini, il presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli, l'assessore all'Istruzione della Regione Lazio, Silvia Costa, l'ex sottosegretario del ministero del Lavoro, Rosa Rinaldi, e una introduzione del parlamentare tedesco Hermann Scheer, del presidente dell'Eurosolar Italia Francesca Sartogo e dei professori Elena Mortola e Valerio Calderaro per l'università di Roma. Elemento qualificante della giornata è la cerimonia della consegna del noto Premio Solare Europeo con i progetti solari degli anni 2007 e 2008. Il Centro di ricerca applicata per le energie rinnovabili ha come obbiettivo la ricerca e la sperimentazione di un nuovo modello di sviluppo sociale ed economico, la promozione di un graduale programma ordinato per la sostituzione delle energie convenzionali con le energie rinnovabili secondo la disponibilità e la sicurezza dell'approvvigionamento delle risorse locali.; il potenziamento dei ruoli delle Amministrazioni Statali, Regionali, Provinciali e Comunali come anticipatori e battistrada del cambiamento energetico; l'indirizzo e la guida della pianificazione territoriale ed urbana verso le energie rinnovabili, costruendo strumenti ed un nuovo approccio per la urbanistica sostenibile.

lunedì 20 aprile 2009

La gita impossibile

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

I suoi compagni di scuola domani andranno in gita. Lui no. Il posto che è stato scelto, le Grotte di Frasassi e il Monte Cucco, è “off-limits” per lui. Perciò o andrà a scuola rimanendo in classe da solo oppure resterà a casa. Lui è Gianmarco, ragazzino di 13 anni con problemi di deambulazione che lo costringono ad utilizzare le stampelle. Chi lo conosce a Magliano ha ben presente la sua forza e la sua capacità di superare gli ostacoli. Ma la gita che è stata decisa per la sua classe - una seconda media dell’istituto “Sandro Pertini” - non è veramente alla sua portata. Così dovrà rinunciarci. Un fatto che non va giù però alla mamma Isabella ed al papà Gianni che da anni si battono affinché Gianmarco possa avere una vita sociale meno diversa possibile dai suoi coetanei. Non ci stanno a vedere il pullman partire senza il loro figlio. Così hanno deciso di denunciare tutto in pubblico. “Non è accettabile che mio figlio venga escluso in questo da una delle attività della classe - dice la mamma Isabella - non possiamo più accettare queste situazioni. Non si può far finta di non sapere. Da anni Gianmarco frequenta le scuole di Magliano e tutti sanno la sua situazione, bastava scegliere un posto dove lui poteva accedere senza problemi”. Effettivamente Magliano non è una metropoli e la situazione del tredicenne è nota a tutti. Nello stesso istituto il ragazzino, negli anni passati, ha frequentato le elementari. “Quando abbiamo sollevato il problema - dice la mamma - ci è stato risposto che Gianmarco poteva partire uguale poi magari sarebbe rimasto fuori dalle Grotte. Sia a lui che a noi non ci è sembrata una soluzione convincente e nemmeno dignitosa”. I genitori non si erano dati per vinti ed avevano ottenuto un parere dal Glh ossia il neuropsichiatra che segue il caso che aveva detto chiaro e tondo che quella gita non era alla portata del ragazzo. Nulla. “La scuola - continua la mamma - ha organizzato ugualmente la gita a Frasassi e per mio figlio si tratterà di un grave atto di esclusione. Ora basta, abbiamo deciso che la gente deve sapere che queste situazioni non devono passare inosservate”. I genitori di Gianmarco, come già accennato, di battono, il più delle volte silenziosamente, per evitare situazioni che possano escludere il loro figlio. Ma è difficile. Si tratta di lotte frustranti. Spesso solitarie. “A Magliano per esempio - continua Isabella - non c’è un vero e proprio centro di aggregazione sociale perciò nostro figlio rimane spesso in casa con noi. In questo senso dobbiamo ringraziare invece l’oratorio dove Gianmarco viene accolto con calore nel fine settimana insieme a tutti gli altri ragazzini”. Ecco non ci vuole molto. Isabella e Gianni chiedono solo questo. E francamente si fa fatica a comprendere perché , spesso, debbano alzare la voce per farsi capire.

Paolo Di Basilio

DIMISSIONI

volevo notiziare tutti i soci e frequentatori che, in data odierna, ho rassegnato le mie dimissioni irrevocabili dall' associazione "Sabinamente" e dal "Comitato Settimana Maglianese".
con l' augurio di una proficua prosecuzione nelle attività che andrete a svolgere, saluto calorosamente tutti.
paolo tronati

sabato 18 aprile 2009

Riceviamo e ringraziamo

I ragazzi di Sabinamente, a nome del "Comitato Settimana Maglianese", ringraziano pubblicamente il poeta PASQUINO 2009 per il materiale inviatoci.
Un grazie per la partecipazione e per la carica che queste stupende rime ci hanno trasmesso; non mancheremo nella nostra promessa e ripagheremo mostrando a tutti i versi di questo nostro concittadino.
A nome di tutti noi, ancora un caloroso
GRAZIE!

Tre anni al ladro del Sidis

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

(pdb) Aveva rapinato, armato di coltello, il Sidis di Magliano il 9 febbraio scorso. Un colpo piuttosto goffo, tanto che l’uomo - un romano residente in paese da qualche mese - fu acciuffato in pochi minuti nella sua abitazione a poche centinaia di metri dal supermercato. Ieri l’uomo, V.A. le sue iniziali, è stato processato con il rito direttissimo - nell’immediato fu concesso un termine a difesa con il rinvio del giudizio - davanti al giudice dell’udienza preliminare Alessandro Arturi. La pubblica accusa ha chiesto la condanna dell’uomo sul quale gravavano anche altri precedenti. Lui si è difeso dicendo che avrebbe agito per bisogno. Tuttavia il giudice, dopo una camera di consiglio di circa un’ora, ha inflitto la pena di 3 anni di reclusione, 3mila euro di multa più 5 anni di interdizione dai pubblici uffici. Inoltre l’uomo - che prima di arrivare a Magliano sembra facesse il vetturino nella Capitale - dovrà pagare le spese processuali. Il giudice Arturi si è invece riservato sulla richiesta di sostituzione della misura cautelare in carcere. Il colpo fu messo a segno nella serata di sabato 9 febbraio. L’uomo, con il volto parzialmente coperto da una sciarpa, entrò nel supermercato mentre le commesse stavano ultimando le operazioni di chiusura. Dopo aver spintonato un magazziniere e una commessa sotto la minaccia di un coltello, si fece consegnare l’incasso della giornata, circa 1000 euro. Mentre scappava gran parte del bottino cadde a terra, ma, dal suo modo di camminare, venne riconosciuto e i carabinieri lo catturarono poco dopo.

Cronaca giudiziaria dal Messaggero

dal sito de "Il Messaggero"

Tangenti in comune. Avanti piano. Il processo nei confronti dell’architetto l'architetto Renzo Guidi, il componente della commissione edilizia del comune di Magliano Sabina del quale la procura ha chiesto lo scorso anno il rinvio a giudizio per concussione, procede a piccoli passi, con rinvii lunghissimi da parte del gup Alessandro Arturi. La prima udienza si è tenuta il 2 ottobre 2008 e si è conclusa con l’accogliemento della richiesta di rito abbreviato, condizionato all’interrogatorio di un testimone, presentata dall’avvocato Anna Maria Barbante, difensore dell’imputato.

Ieri, dopo oltre sei mesi, seconda udienza, durata poco più di mezz’ora. E’ stato sentito il testimone, l’ingegner Bassotti in qualità di componente della Commissione edilizia maglianese, dopo di chè il gup ha disposto un nuovo rinvio, questa volta di sette mesi: si tornerà dunque in aula il 12 novembre quando - salvo nuovi slittamenti al 2010 - finalmente l’architetto Guidi conoscerà il suo destino giudiziario. Un andamento lento del processo giustificato dal giudice dell’udienza preliminare con le troppe udienze già in calendario, ma che stride con la rapidità con cui la procura (l’ex pm Fabio Picuti) giunse in pochi mesi alla conclusione dell’indagine che portò i carabinieri del Reparto Operativo di Rieti, nel dicembre 2007, ad arrestare il professionista accusato di aver incassato denaro dal commerciante maglianese Antonio Taizzani (parte civile al processo con l’assistenza dell’avvocato Attilio Ferri) per agevolare il rilascio di concessioni edilizie. Soldi che Guidi non ha negato mai di aver intascato (tra i 5.000 e i 7.500 euro, parte in contanti, parte in assegni) ma giustificati come corrispettivo di prestazioni professionali.
Novità anche per quanto riguarda la posizione degli altri due indagati di questa vicenda, il capo dell’ufficio tecnico comunale Massimiliano Filabozzi e il sindaco di Magliano Sabina Angelo Lini, quest’ultimo accusato di concorso morale nel reato di concussione. A una prima richiesta di archiviazione sollecitata dalla procura la parte civile presentò opposizione al gip che rinviò gli atti al pubblico ministero perchè svolgesse nuove indagini. L’avvocato Ferri aveva infatti depositato delle cassette contenenti le registrazioni di alcuni colloqui avvenuti tra il suo cliente e gli altri due indagati, tesi a dimostrare l’esistenza di meccanismi illeciti nel rilascio delle concessioni edilizie a Taizzani.L’esito dell’inchiesta-bis non è stato però diverso dal primo e per la seconda volta è stata richiesta l’archiviazione, ma altrettanto l’avvocato Ferri ha insistito presentando una nuova opposizione contro il proscioglimento del tecnico e del sindaco, la cui fondatezza sarà esaminata in un’udienza fissata il 21 settembre.
M.Cav.


dal sito de "Il Messaggero"

Scarcerazioni per due giovani. Arresto non convalidato e scarcerazione per i due giovani di Magliano Sabina arrestati dai carabinieri e trovati in possesso di quattro grammi di cocaina e alcuni di marjiuana.
Il giudice delle indagini preliminari Roberto Saulino non ha infatti accolto la richiesta formulata dal pubblico ministero di applicare nei confronti di Luca G. e Luca C., 29 e 27 anni, entrambi maglianesi, la misura degli arresti domiciliari e ne ha disposto l’immediata scarcerazione, accogliendo l’istanza dell’avvocato difensore Cinzia Casciani. I due hanno subito lasciato il carcere di Santa Scolastica dove erano stati trasferiti con l'accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nel corso dell’interrogatorio da parte del gip, Luca G. e Luca C. hanno sostenuto che la droga che nascondevano nei pantaloni sequestrata dai carabinieri, l’avevano acquistata per uso personale e in sostanza ne erano codetentori. Questo ha fatto diminuire la quantità di sostanza addebitabile a ognuno di loro. Inoltre avendo dato esito negativo le perquisizioni domiciliari effettuate nelle abitazioni dei giovani, il gip non ha ritenuto che sussistessero al momento del fermo gli estremi per l’arresto anche se sul loro conto risultavano precedenti per droga. Per questa ragione ha ordinato la scarcerazione dei due giovani che restano indagati a piede libero. La coppia di maglianesi era stata fermata a bordo della Bmw di uno dei due. Dalle loro tasche erano saltati fuori i grammi di cocaina e marjiuana.

venerdì 17 aprile 2009

Teatro Manlio: tavola rotonda sul testamento biologico

Lions Clubs V Circoscrizione Zona B
con il patrocinio del Comune di Magliano Sabina

venerdì 17 aprile 2009 ore 17,30
Teatro Manlio di Magliano Sabina

Tavola Rotonda sul testamento biologico

Programma:
dottr. Giovanni Siena "Coma-stato vegetativo e di minima coscienza"
prof Edoardo Arcuri "Il testamento biologico: il punto sulla situazione"
dott.ssa Antonella Simonato "aspetti medico-legali"
Avv. Enrico Caroli "aspetti giuridici"
Avv. Marica Miceli "aspetti legali"
Don Enzo Cherchi "aspetti etico-morali"

segue convivile presso l'Agriturismo Colle Elmo di Magliano Sabina

ULTIME SULLA SCUOLA

ci giunge notizia che nella giornata odierna verrà inviato a Magliano personale dei Vigili del Fuoco per la verifica strutturale delle scuole, in considerazione delle segnalazioni di numerosi cittadini inerenti le evidenti crepe e distacchi di intonaco verificatisi sulla facciata attigua l' entrata della scuola materna.



Magliano Sabina - Agibilità, accesso agli atti in massa.

In Comune sono in arrivo circa 200 di richieste dai genitori. Gli amici di Beppe Grillo vogliono visionare i certificati delle scuole.

Il certificato di agibilità delle scuole maglienesi diventa un caso. Nelle prossime ore il Comune sarà costretto a protocollare una montagna di richieste agli atti-fotocopia che richiedono tutte più o meno la stessa cosa: ossia i documenti che attestano l’agibilità e la sicurezza degli edifici scolastici e della mensa delle scuole di Magliano. A far scoppiare il “caso” - che in un momento di ansia generale dovuta al terremoto ha fatto presa tra la popolazione - è stato Antonio Ruscito, uno dei membri del gruppo di “Beppe Grillo” di Magliano. Dopo che si è visto negare l’accesso agli atti dal Comune l’uomo - un commerciante del posto - ha fatto partire una campagna che avrebbe coinvolto centinaia di persone: “Sono già circa 200 - dice - le persone che hanno compilato le richieste di accesso agli atti che protocolleremo nei prossimi giorni, ne abbiamo già depositate una trentina”. Insomma l’ufficio del Comune rischia di ingolfarsi per la richiesta di documentazione sulla scuola. L’accesso agli atti era stato negato, con un prennuncio confermato giusto ieri, al signor Ruscito con la motivazione che “non sono ammissibili istanze di accesso preordinate ad un controllo generalizzato dell’operato delle pubbliche amministrazioni”. E nella stessa lettera il Comune diceva al richiedente che nelle richieste dovevano essere indicati in maniera chiara gli estremi degli atti richiesti. A quel punto il membro del gruppo di Grillo ha scritto un’email alla Prefettura illustrando il caso. Il viceprefetto Grieco ha risposto dicendo chiaro e tondo che l’Ente proprietario sarebbe tenuto a fornire “tutte le indicazioni del caso indipendentemente dall’aver corrisposto o meno la richiesta di accesso agli atti”. Nella stessa nota di riposta si specifica che l’ufficio “ha disposto opportuni accertamenti sulla situazione dell’edificio interessato dal punto di vista della sicurezza”. Ruscito aveva richiesto i certificati di agibilità e tutti i documenti che la legittimano, il fascicolo che attesta la regolare applicazione della legge 626 per la sicurezza sul lavoro, il certificato definitivo di prevenzione incendi ed il fascicolo sul parere della Asl. “Molti cittadini hanno accettato la nostra proposta di richiedere in massa la documentazione - dicono dal gruppo di Beppe Grillo - mentre i politici di maggioranza ed opposizione si sono tirati indietro”.
Paolo di Basilio.

giovedì 16 aprile 2009

Premiazione di Professione Reporter

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

Anche per il 2008-2009 la Regione Lazio ed il Comune di Magliano Sabina organizzano il concorso nazionale per i migliori reportage video dedicato a Franco Ferrari nell'ambito del progetto Professione Reporter. Il premio "Franco Ferrari" in questa edizione è assegnato, sia nella sezione generale che in quella riservata, ad opere ambientate nel Lazio, al miglior reportage/documentario sul tema "Emergenza cibo", intesa nelle sue diverse interpretazioni. Presiede la giuria il direttore del progetto Tullio Bernabei, giornalista e documentarista che collabora con le maggiori televisioni italiane (Rai, Mediaset, Sky) ed i più importanti broadcaster internazionali (National Greografic, Nova PBS, Discovey Channel, Arté). Gli altri componenti della giuria sono il Paolo Vidali, noto documentarista e presidente della Commissione Audiovisivi della Regione Friuli Venezia Giulia, e Caterina Placidi, bibliotecaria ed animatrice del progetto Professione Reporter. La premiazione del concorso avverrà sabato 18 aprile, alle ore 11, presso il teatro Manlio di Magliano Sabina con la presentazione delle opere premiate e dell'audiovisivo realizzato dai giovani partecipanti allo stage sulla produzione di reportage video. Interverranno Flavia Scollica e Sveva Sagramola, autrice e conduttrice del programma Geo&Geo di Rai3.

mercoledì 15 aprile 2009

Realizzate le graduatorie per la selezione del personale Asl

dal sito "Irispress.it"

Sono state pubblicate dall'assessorato al Lavoro le graduatorie relative alla richiesta di avviamento a selezione di personale da impiegare presso l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Rieti, con contratto a tempo determinato per sei mesi.La selezione riguarda: n. 33 unità da assegnare presso l’Ospedale di Rieti, con contratto a tempo parziale 18 ore settimanali, di cui n. 10 posti riservati ai lavoratori impegnati in progetti LSU/LPU; n. 5 unità da assegnare presso l’Ospedale di Amatrice, con contratto 18 ore settimanali, di cui n. 1 posto riservato a personale impegnato in progetti di LSU/LPU; n. 3 posti da assegnare presso l’Ospedale di Rieti - Blocco Operatorio - con contratto a tempo pieno da assegnare a lavoratori con esperienza nell’ambito delle mansioni specifiche; n. 6 unità da assegnare presso l’Ospedale di Magliano Sabina, con contratto 18 ore, di cui n. 2 posti riservati ai lavoratori impegnati in progetto LSU/LPU; n. 2 unità da assegnare presso l’Ospedale di Magliano Sabina con contratto a tempo pieno. Le graduatorie sono consultabili presso i Centri per l’impiego di Rieti e Poggio Mirteto, presso le sedi decentrate, nonché sul sito della Provincia (www.provincia.rieti.it sezione Bandi-Gare-Concorsi > Esiti). Le eventuali istanze di riesame dovranno essere presentate ai Centri per l’impiego entro 10 giorni dalla pubblicazione delle stesse graduatorie.

Riunione in comune per l'Abruzzo

Questa sera alle ore 21:00
presso la sala consiliare di Magliano Sabina
avverrà la seconda riunione operativa
tra il comune e tutti gli enti e associazioni locali
per fare il punto della situazione e organizzare le ulteriori fasi
per coordinare gli aiuti indirizzati alle popolazioni terremotate dell'Abruzzo.
Sono invitati tutti i cittadini.

domenica 12 aprile 2009

Al via i lavori di Piazza Garibaldi e del Castello di Foglia

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

PIAZZA GARIBALDI. La campagna elettorale regalerà la “nuova” piazza Garibaldi ai maglianesi. Subito dopo le festività pasquali dovrebbe aprire il cantiere per la riqualificazione della piazza principale del paese. Via l’asfalto, arriverà una più gradevole pavimentazione in porfido simile a quella con la quale è stata “arredata”, negli anni scorsi, la limitrofa via Roma. Lo stile architettonico ovviamente, per motivi di “continuità”, sarà lo stesso. L’opera rientra in un programma di interventi che prevede la riqualificazione della piazza e delle vie limitrofe (una parte di via Manlio, la via che porta a piazza dell’Oca e parte di via Cavour) per i quali il Comune ha beneficiato, già dalla scorsa estate, di un contributo di 300mila euro dalla Regione. Le opere in tutto dovrebbero aggirarsi intorno ai 500mila euro e la differenza sarà coperta con fondi di bilancio comunale. I lavori, come già accennato, sono in fase di partenza. Al massimo ai primi giorni di maggio dovrebbe partire il cantiere tanto che la manifestazione “Settimana Maglianese” e la festa del Santo Patrono San Liberatore dovranno rinunciare agli eventi in piazza. Nella settimana scorsa c’è stato un incontro in Comune tra il sindaco ed i commercianti della piazza e delle zone limitrofe. Lo scopo era quello di capire per quanto tempo sarebbero andati avanti i lavori. La riqualificazione della piazza avverrà in due fasi con due distinti lotti di lavori che divideranno a metà la piazza evitando la chiusura. I tempi di realizzazione dell’opera da quello che sembra sembrerebbero velocissimi. Molto di più di quello che avvenne per via Roma. Si parla di qualche settimana al massimo poi la piazza diventerà un piccolo “salotto”. C’è chi giura che potrebbe essere pronta in un solo mese, al massimo due. Tuttavia per quanto riguarda le opere pubbliche - tenendo conto che le condizioni atmosferiche possono condizionare l’andamento dei lavori - è difficile dare un tempo preciso. Tuttavia la volontà sarebbe quella di chiudere l’opera - forse l’ultima dell’amministrazione Lini che è scadenza - in tempi rapidissimi. Da quello che si è appreso nella nuova piazza pavimentata continueranno ad esserci i parcheggi anche dopo la sua realizzazione. Almeno fino a quando non verrà realizzato il parcheggio di via delle Fontanelle per il quale il Comune ha beneficiato di contributi regionali e per il quale è in corso l’iter burocratico per le operazioni urbanistiche. Una volta che verrà realizzato quel parcheggio allora partirà il dibattito se togliere o meno i parcheggi in piazza. Nel progetto in cui si è parlato per anni - almeno 15 - si prevedeva una zona pedonale ampia nell’area di fronte alla farmacia e alla tabaccheria con una corsia, a ridosso del Seminario, per far transitare le auto. Tuttavia per un primo momento si continuerà a parcheggiare

dal sito de "Il Corriere di Rieti"

CASTELLO DI FOGLIA. L’opera che sta per partire in piazza Garibaldi fa parte di un più ampio programma di riqualificazione inserito nel piano di recupero per i centri storici di Magliano e Foglia. Oltre al finanziamento per la piazza principale di Magliano la scorsa estate l’amministrazione comunale ha beneficiato di un finanziamento di circa 140mila euro per la riqualificazione della piazzetta del borgo di Foglia. Quello in cui si affaccia lo storico castello. I lavori in questo caso dovrebbero essere lasciati, ma non è detto, in eredità alla prossima amministrazione comunale. Anche se non si esclude un avvio in tempi rapidi anche per questo cantiere. Si tratta, pure in questo caso di un’opera strategica per migliorare “l’offerta” di patrimonio architettonico del territorio maglianese. Il castello di Foglia con il suo borgo è infatti, senza ombra di dubbio, uno degli scorci più suggestivi, ma anche poco conosciuti, nell’intera Bassa Sabina. Già da un anno all’interno non è più possibile entrare - salvo casi eccezionali - con le auto proprio per preservarne la bellezza

Paolo Di Basilio

sabato 11 aprile 2009

Buona Pasqua

(La Resurrezione, Pericle Fazzini)

Auguriamo a tutti una Santa Pasqua,
sapendo però che sarà per noi e soprattutto per le genti d'Abruzzo
una Pasqua assai particolare.
Nel ricordo delle vittime di quella immensa tragedia,
auguriamo, per quel che è possibile, tranquillità e pace a tutte quelle famiglie.

venerdì 10 aprile 2009


L'associazione culturale sabinamente e il comitato settimana maglianese si stringono attorno al dolore del popolo abruzzese.

giovedì 9 aprile 2009

In aiuto dell'Abruzzo

Da parte del Comune di Magliano Sabina e di tutte le associazioni umanitarie e non del territorio da ieri sera è stato istituito un


CENTRO DI RACCOLTA di DENARO e di BENI DI PRIMA NECESSITA'

presso l'ex edificio dei pompieri (vicino all'attuale caserma dei carabinieri) che sarà aperto a tutti coloro vogliano contribuire ad aiutare le popolazioni colpite dal devastante terremoto dell'Abruzzo dal LUNEDI al SABATO dalle ore 15:00 alle ore 19:00.


Il Comune e le associazioni, in costante comunicazione con la direzione della CRI della sezione provinciale di Rieti, stanno cercando di prendere contattatto diretto con il sindaco di uno dei paesi colpiti dal sisma per poter avere la certezza che il materiale e i soldi raccolti raggiungano i bisognosi senza essere preda di scicalli.


La Croce Rossa Italiana di Rieti ha inviato ieri un elenco (vedi figura) di generi di prima necessità che, AL MOMENTO, hanno la priorità su qualsiasi altra cosa.

Per tutti coloro che volessero contribuire ricordiamo che il materiale dovrà essere consegnato NUOVO e CONFEZIONATO.





Grazie a tutti per la collaborazione.

lunedì 6 aprile 2009

Aiutiamoli!

L'Associazione Culturale Sabinamente, oltre ad unirisi al cordoglio per le vittime del sisma abruzzese, vorrebbe fattivamente aiutare le popolazioni colpite da questa tragedia.

Abbiamo però bisogno dell'aiuto di tutti voi, per tessere una rete di contatti tra le associazioni locali (e non) e muoverci in soccorso delle genti di Abruzzo.

L'idea è quella di organizzare un punto raccolta per il vestiario, uno per quanto rigurda medicinali e generi di prima necessità,
E SOPRATTUTTO QUALORA FOSSE POSSIBILE ANDARE DI PERSONA SU QUELLE TERRE A PORTARE IL NOSTRO SENSO DI FRATELLANZA.
-
PER CHIUNQUE VOGLIA DARCI UNA MANO
-
A breve cercheremo di organizzare anche un incontro per fare il punto della situazione.
-
DAI TEMPI DELL'IRPINIA, PASSANDO PER LA EX JUGOSLAVIA, L'UMBRIA IL MOLISE E MOLTI ALTRI POSTI DISASTRATI, I MAGLIANESI SONO SEMPRE STATI IN PRIMA LINEA PER LA SOLIDARIETA', CONTINUIAMO A DIMOSTRARLO.
I ragazzi dell'Associazione Culturale Sabinamente

Terremoto dell'Abruzzo

Il terremoto di questa notte, con epicentro a L'Aquila-Paganica e magnitudo 5,8 Richter (8-9 Mercalli), si è fatto sentire fortemente in tutto il centro Italia, e anche a Magliano. Alle ore 3:32 la scossa è giunta ed è durata per 30-40 secondi, svegliando tantissimi maglianesi. Alcuni sono scesi nelle strade per verificare la situazione del paese. Tutto il nostro cordoglio va alle popolazioni, vittime e sfollati dell'Abruzzo.

sabato 4 aprile 2009

Marini: orario potenziato per laboratorio analisi

dal sito de "Il Tempo - Lazio Nord"

Orario potenziato per il laboratorio analisi di Magliano Sabina, all'interno dell'ospedale Marini. Da sabato, infatti, sarà possibile accedere anche il sabato dalle 8 alle 10. Le prestazioni per l'ultimo giorno della settimana sono però fissate a non più di trenta. Dopo il pagamento del previsto ticket alla prenotazione, la procedura attivata garantisce all'utente la possibilità di accedere, di sabato e nell'orario indicato, direttamente nel laboratorio analisi del presidio di Magliano.

venerdì 3 aprile 2009

Una "vecchia" idea per un'attuale problema.

In questi giorni è scoppiato il malessere tra i commercianti di Piazza Garibaldi e delle vie limitrofe, per l'imminente ( a detta di alcuni si parla del 2 maggio ) apertura del cantiere che porterà al rifacimento dell'intera piazza. Proprio a tal proposito è previsto un incontro, richiesto dagli stessi esercenti, per lunedi 6 aprile alle ore 12:00 in Piazza Garibaldi con l'amministrazione a cui potranno partecipare tutti coloro sono interessati a saperne di più.

Già qualche mese fa pubblicammo un disegno-progetto del signor Costantino Taizzani, che riscosse ampi consensi e apprezzamenti tra i nostri lettori.
Oggi invece vi riportiamo l'intero articolo scitto dal signor Taizzani e uscito su "Incontri" nel numero di maggio del 1991, di questa idea partorita qualche anno prima (1989).
Per correttezza teniamo a precisare che il disegno tiene conto delle misurazioni esatte della piazza e che è stato eseguito nel rispetto delle regole del codice della strada.
Non è stato mostrato pubblicamente alcun progetto ai cittadini e dunque, a titolo personale, aspichiamo che qualunque esso sia, possa essere il più adeguato possibile al fine di rivalutare il punto cardine del nostro centro storico.
Mattia

giovedì 2 aprile 2009

Riceviamo e pubblichiamo

Ci sono state inviate proprio oggi le fotocopie di due buste paga di due impiegati che lavorano per la stessa azienda privata che opera a livello nazionale.
Alcune precisazioni sugli identikit dei due soggetti in esame:
il primo impiegato (impiegato X) è residente a Magliano Sabina, ovviamente provincia di Rieti, regione Lazio;
il secondo impiegato (impiegato Y) è invece residente a Porano, comune di 1914 abitanti in provincia di Terni, ovviamente regione Umbria.
I due dipendenti, oltre a lavorare per la stessa società come detto precedentemente, appartengono entrambi alla stessa categoria e allo stesso livello all'interno di questa azienda.


Dopo queste importanti precisazioni ecco i dati che ci sono stati forniti e su cui arriveremo a ragionare:


RATA ADDIZIONALE REGIONALE A.P.

Dipendente X: 33,16 euro
Dipendente Y: 18,61 euro

RATA ADDIZIONALE COMUNALE A.P.

Dipendente X: 12,90 euro
Dipendente Y: 5,98 euro


Le cifre espresse sono su scala mensile. Quindi si potrebbero fare alcuni conti.
Annualmente il dipendente X, di Magliano, in quanto residente nella regione Lazio si trova a pagare 397,92 euro contro i 223,32 euro del dipendente Y, residente in Umbria;
in questo caso dunque è possibile vedere una sostanziale differenza di ben 174,60 euro in più per gli abitanti della regione Lazio.
Le cose non migliorano per i residenti invece del comune di Magliano Sabina.
In questo caso il dipendente X si trova a pagare una quota annua di ben 154,80 euro contro i soli 71,76 euro del suo collega residente a Porano, con un divario di 83,04 euro.

Sull'aspetto regionale, così come su quello provinciale, ci esprimemmo le nostre perplessità e le nostre insoddisfazioni per come, nel corso degli anni un paese come Magliano Sabina, all'estremo confine non solo della regione ma anche della provincia di Rieti, fosse stata lasciata al suo destino in termini di servizi e urbanizzazione.
A questo aggiungemmo anche l'aspetto economico con alcuni dati, teorie che trovano riscontro proprio con i dati che ci sono stati gentilmente offerti dai nostri lettori.
Caso a parte invece per la questione comunale: a detta di qualcuno proprio il valore di questa tassa risulterebbe la più elevata dei paesi del circondario, paesi sia della regione Lazio, sia della regione Umbria.
Stiamo purtroppo parlando di cifre significative e non di pochi spiccioli che, dato il momento economico italiano e mondiale abbastanza delicato, rischiano di diventare delle vere sassate per tutti i cittadini.

Mattia
Related Posts with Thumbnails