mercoledì 29 agosto 2007

Urgono teste pensanti

"Eh, no.. Perchè ha fatto bene 'l sindico. Perchè se ce stanno
più loculi più gente vie' da fori a seppellisse a Magliano... Quando
i parenti de li morti nostri vedeno tanti belli posti novi, ecco
che ce stà 'l guadagno!!"

Questo capita di sentire in piazza da qualche fanatico del sindaco.
Ovviamentente queste parole non meritano commento. Il discorso
fatto non ha senso ed è facilmente attaccabile. Ma non è questo che
mi interessa.
La persona che ha detto ciò appartiene a quel gruppo di persone
(assai vasto a magliano) che supporta qualcuno per "partito preso".
"Io da sempre ho votato così. Così continuerò a votare."
"Non importa quello che fanno. Qualsiasi cosa che fanno è fatta bene."
Un po' come la barzelletta: "Non è che gli elefanti volano, però
quando sbattono forte forte le orecchie si alzano di quel poco che
fa sembrare che volano".
Insomma, supporterebbero il loro idolo anche se ciò li conducesse
alla morte, anche se ciò li obbligasse a fare discorsi campati per aria,
arrampicandosi sui vetri.
Come fare a invertire questa mentalità, ovvero quella di prestare
a tempo indeteminato il proprio pensiero alle teste altrui?
Quelle persone sono davvero incapaci di pensare?
In poche parole, ci fanno o ci sono?

Ovviamente questa penosa situazione non ci indurrà ad arrenderci.
Ci mancherebbe. Anzi, ci stimola affinchè più persone, soprattutto
le più accanite nelle loro idee, possano comprendere le nostre ragioni.
Sperando sempre che sia possibile estirpare quel metro di prosciutti
che ricopre le loro orecchie.

Niccolò 

4 commenti:

Related Posts with Thumbnails