venerdì 29 giugno 2007

Quanto costa l'acqua all'arsenico?

Dunque, vorrei cercare di fare i conti in tasca ai maglianesi
per la nostra cara amatissima questione dell'arsenico..
Non me ne vogliano i maglianesi :-)

Il comune, a suo tempo, aveva invitato i cittadini a evitare
"l'uso umano" dell'acqua dell'acquedotto.
Ora, uso umano significa che io non potrei utilizzare l'acqua
nemmeno per sciacquarmi le mani. Ma per il nostro computo
tengo in considerazione soltanto l'uso dell'acqua come alimento,
eliminando dal conteggio l'uso dell'acqua per la doccia,
per lavare i denti, per lavarsi il viso la mattina, per il bidet,
per lavare i piatti, etc.. (anche se ciò non mette al sicuro
la persona dal contatto con l'arsenico)

Dunque, per cucinare ipotizziamo di utilizzare 3 litri a pranzo
e altri 3 alla sera.. Chi era abituato a bere l'acqua del rubinetto
usa altri 2 litri al giorno.
Ipotizziamo un uso di 10 litri al giorno per famiglia.
Ovviamente questi conteggi sono ideali, ma servono per dare
un'idea generale della situazione.

Ipotizzando che una bottiglia d'acqua naturale costi 0,15 cent,
una confezione di acqua naturale costa circa 1 euro..
Ogni giorno una famiglia maglianese spende più di un euro per
l'acqua, da quando è iniziata l'emergenza arsenico.
In poche parole, orientativamente, si spendono più di 30 euro
al mese..

Ora, chi li rimborsa questi soldi ai maglianesi?
E sopratutto, quando sarà pulita l'acqua di Magliano?

E' molto imbarazzante per me, maglianese, ripetere queste
cose da tanto, troppo tempo..

Niccolò

3 commenti:

Related Posts with Thumbnails